Bagno Sonoro: Cos’è, come si pratica, benefici per corpo e mente

bagno sonoro
Un’antica pratica meditativa che affonda le sue radici in diverse culture e che dona numerosi benefici psicofisici.

Il bagno sonoro è una tecnica di meditazione e di rilassamento guidato che consente di indurre uno stato di relax e contemplazione attraverso le frequenze sonore.

Anche se può sembrare un concetto “new age”, la pratica di curare corpo e mente attraverso il suono risale a migliaia di anni fa ed è presente in diverse culture di tutto il mondo.

In questo articolo scopriamo cosa sono i bagni sonori, quali benefici possono fornire ai partecipanti e come puoi sperimentarne uno tu stesso.

Bagno sonoro: Cos’è esattamente?

bagno sonoro cos'è

In generale, un bagno sonoro è un’esperienza meditativa in cui i partecipanti vengono “bagnati” da onde sonore generate da diverse fonti, inclusi strumenti curativi come il gong, le campane tibetane, il diapason e persino la stessa voce umana.

La musica non ha una melodia o un ritmo orecchiabile come quelli che normalmente sperimentiamo in una canzone o una sinfonia, ma è invece un mix di strumenti e voce accuratamente selezionato per la sua risonanza e le sue frequenze.

Durante il bagno sonoro, i partecipanti solitamente si sdraiano nella posizione Savasana dello yoga e vengono guidati da un terapista del suono che facilita l’esperienza. Talvolta l’intero gruppo di partecipanti contribuisce con canti o mantra. Un’esperienza guidata come questa generalmente può durare dai 30 minuti alle tre ore.

Origini del bagno sonoro

antichi strumenti musicali

La storia della guarigione attraverso il suono risale a migliaia di anni fa e spazia tra diverse culture, periodi storici ed aree geografiche.

I popoli aborigeni in Australia furono la prima cultura a noi nota a guarire con il suono più di 40.000 anni fa usando strumenti musicali rudimentali.

Gli antichi egizi, come riportato da un viaggiatore greco di nome Demetrio intorno al 200 a.C., usavano canti vocalici nella guarigione, poiché credevano che le vocali fossero sacre. Le loro sacerdotesse usavano anche strumenti musicali e presiedevano i sanatori, dove venivano utilizzati canti di guarigione e una grande varietà di strumenti musicali.

Similmente, i medici dell’antica Grecia impiegavano strumenti musicali per curare i pazienti, sfruttando il potere della vibrazione per aiutare la digestione, curare i disturbi mentali e favorire il sonno.

I nativi americani usavano il canto e le percussioni come parte del processo di guarigione del suono.

E, naturalmente, i monaci tibetani hanno utilizzato le campane tibetane per secoli. Ancora oggi sono considerate “un simbolo dell’inconoscibile”, le cui vibrazioni sono state descritte come il suono dell’universo che si manifesta. Le campane possono essere suonate da sole o possono essere combinate con mantra o canti sacri.

Solo dalla fine del XIX secolo i ricercatori hanno cominciato a studiare gli effetti curativi della musica, scoprendo che può abbassare la pressione sanguigna e favorire il lavoro del sistema nervoso parasimpatico, che aiuta il corpo a calmarsi e riprendersi dallo stress.

Oggi, grazie anche alla tecnologia e al maggior numero di strumenti a disposizione, la guarigione tramite il suono ha assunto molte forme: musica e terapia del suono, battiti binaurali, mantra, canti, diapason e bagni sonori con campane tibetane.

Perché il suono ha proprietà terapeutiche?

donna suona uno strumento musicale indiano

Poiché il nostro corpo è composto per il 70% di acqua, è un buon conduttore di onde sonore e ne viene altamente influenzato.

Pensa ai movimenti dell’acqua in una campana tibetana quando questa viene percossa: le onde sonore si trasferiscono all’acqua e ne modificano la superficie. La stessa cosa avviene con l’acqua presente nel nostro corpo quando le onde sonore lo circondano.

Tutti i suoni, in realtà, ci influenzano: ti basti pensare che le fusa di un gatto (tra i  20 e i 140 Hz) hanno un potere calmante e terapeutico, provato scientificamente.

Il bagno sonoro aiuta a stimolare il sistema di guarigione naturale del corpo per attivare una profonda riparazione a livello cellulare. L’effetto armonizzante prodotto dal suono crea un effetto calmante su tutto il corpo.

Quando vengono create vibrazioni e frequenze sonore diverse, tutti i meridiani vengono stimolati contemporaneamente promuovendo un rilassamento profondo e generando molti altri benefici che vedremo nei prossimi paragrafi.

Strumenti

percussioni terapia del suono

Gli strumenti comuni per il bagno sonoro includono:

  • Campane tibetane in cristallo o ottone
  • Piatti Tingsha
  • Carillon
  • Gong
  • Diapason
  • Agitatori
  • Scatola di Shruti
  • Didgeridoo
  • Arpe

Diapason

diapason

I diapason sono generalmente usati per accordare altri strumenti. Tuttavia, hanno anch’essi dei poteri curativi propri.

Un diapason calibrato piò essere posizionato nei pressi di parti specifiche del corpo per inviare vibrazioni che rilasciano la tensione e aprono canali energetici bloccati. Questa forma di guarigione del suono è ottima per l’equilibrio emotivo e il sollievo dal dolore.

Gong

gong

I gong sono stati usati come forma di guarigione del suono dal 4000 a.C. circa.

Oggi sono usati nei bagni di gong, uno stile di meditazione in cui il praticante crea diversi toni e schemi sonori con i gong per produrre vibrazioni che lavorano sulla connessione mente-corpo. .

Il gong ha vibrazioni più forti e suoni molto più ricchi a causa delle sue dimensioni e struttura. Per questo, il suo suono può aiutarti a raggiungere in uno stato Theta profondamente rilassato e meditativo in appena 60-90 secondi.

I bagni di gong sono ottimi per eliminare paure o blocchi emotivi e migliorare la chiarezza mentale.

I gong stimolano anche il sistema limbico, costringendo i muscoli a rilassarsi. Il suono di un gong viene udito attraverso le orecchie, passando attraverso il nervo uditivo, quindi il nervo vago, stimolando ogni organo del corpo.

Tutti gli organi funzionano così in modo più efficace, in particolare il fegato e i reni, facendoti sentire rinfrescato e rinvigorito.

Campane tibetane

origini campane tibetane

Le campane tibetane sono state utilizzate nella cultura tibetana sin dal XII secolo.

Queste ciotole di metallo sono disponibili in diverse dimensioni ed ognuna produce un suono profondo che rilassa la mente.

Poiché ogni ciotola produce una vibrazione unica che funziona su parti separate del cervello, spesso vengono utilizzate insieme ciotole di dimensioni diverse.

Il loro suono suscita uno stato di sonno leggero e possono essere posizionate sul corpo per favorirne il rilassamento.

È stato scoperto che questo particolare tipo di guarigione del suono riduce lo stress, la rabbia, la depressione e l’affaticamento.

Frequenze

frequenze sonore

Le frequenze sono una forma di musica che utilizza schemi sonori specifici per stimolare il cervello.

Queste tracce speciali aiutano le onde cerebrali a raggiungere una certa frequenza.

Le frequenze sono in genere utilizzate per scopi trasformativi e possono aiutare a migliorare le relazioni, affrontare la paura e il cambiamento, risvegliare il proprio intuito e così via.

Queste frequenze includono un insieme di numeri sacri con una sequenza ripetuta di 3, 6 e 9, e ciascuna frequenza di solfeggio ha uno scopo specifico.

Ad esempio, la frequenza di 528 hertz (Hz) può essere utilizzata per riparare il DNA.

Le 7 frequenze di solfeggio comunemente utilizzate e le loro caratteristiche sono:

  • 396 Hz – Liberazione dal senso di colpa e dalla paura
  • 417 Hz – Stimolazione del cambiamento
  • 528 Hz – Trasformazione e miracoli
  • 639 Hz – Relazioni
  • 741 Hz – Risveglio dell’intuizione
  • 852 Hz – Ritorno all’ordine spirituale
  • 963 Hz – Coscienza Divina o Illuminazione

Voce

bambini mantra

Questo tipo di guarigione del suono implica l’uso di un tono vocale costante per bilanciare le cellule e aprire i percorsi energetici.

L’uso della voce è molto intuitivo: è qualcosa che facciamo in modo naturale, come rilasciare un udibile sospiro di sollievo. Ecco perché molte culture nel corso della storia – dagli antichi egizi e greci alle tribù indigene – hanno una qualche forma di guarigione vocale.

La voce è l’unico strumento più potente del gong, in particolare la tua stessa voce, perché stai auto-generando le vibrazioni curative per spostare i blocchi energetici. Ecco perché molti mantra sono così potenti: sono toni e parole specifici che sfruttano le capacità energetiche che gli antichi già conoscevano.

Il bagno sonoro con la voce utilizza sette toni basati sulle vocali. Ognuno è connesso a un particolare chakra, o area del corpo. L’uso di un tono specifico consente di accedere a un punto particolare del corpo e iniziare a curarlo. Ad esempio, un tono “ah” raggiunge il chakra del cuore mentre un suono “ee” va al chakra della corona.

Come si svolge un bagno sonoro

sessione di bagno sonoro

I bagni sonori di solito si svolgono al chiuso, in ampi locali con una buona illuminazione naturale. L’atmosfera del luogo e la sua capacità di diffondere i suoni sono fondamentali per la buona riuscita di questa tecnica.

Gli studi di yoga e meditazione ospitano spesso questi eventi e sono ottimi luoghi per iniziare la tua ricerca. Ad esempio, i nostri amici del Sentiero dello Yoga vicino a Milano organizzano regolarmente sessioni di bagni sonori.

In alcuni luoghi è anche possibile vivere un’esperienza di bagno sonoro personalizzata, da soli con un terapista del suono, consigliata soprattutto a chi ha un infortunio specifico (fisico, mentale o emotivo) che vuole curare.

Puoi anche acquistare strumenti di guarigione del suono o usare la tua voce per creare un bagno sonoro a casa tua. Tuttavia, all’inizio è più facile goderti l’esperienza se sei guidato da un esperto.

Il terapista del suono ti farà accomodare su un cuscino o sdraiare su un tappetino da yoga e guiderà l’intera esperienza. Se possibile, indossa abiti comodi e in fibre naturali per non creare ostacoli alle vibrazioni che si diffonderanno lungo il tuo corpo.

Idealmente dovresti sentire che il musicista che offre un bagno sonoro ha intenzioni positive di benessere, amore e guarigione. È un’esperienza unica che non può essere davvero paragonata ad altre terapie e potenzialmente un meraviglioso supplemento a qualsiasi programma di guarigione o benessere.

 

Benefici del bagno sonoro

terapia del suono

  1. Stati di coscienza più profondi: i bagni sonori sono un invito a uno stato di coscienza più profondo, un’opportunità per staccare la spina dagli stimoli esterni e ottenere una prospettiva di ciò che sta accadendo dentro di te. Accedendo a onde cerebrali come alfa e theta, siamo in grado di raggiungere stati simili a quelli raggiunti nella meditazione.
  2. Aumento generale del benessere: i bagni sonori possono favorire un sonno più profondo e ridurre lo stress. Anche se la ricerca sulle qualità terapeutiche della guarigione del suono è relativamente limitata, uno studio del 2017 nel Journal of Evidence-Based Complementary & Alternative Medicine ha concluso che le campane tibetane possono ridurre tensione, ansia e depressione e aumentare il benessere spirituale generale.
  3. Rilassamento: i bagni sonori offrono ovviamente l’opportunità di rilassarti e ricaricarti, fornendo un riposo profondo e un rilascio di tensione che spesso non siamo in grado di trovare da soli.
  4. Autocoscienza: il modo in cui reagisci e ti relazioni con il suono ti offre una prospettiva unica su te stesso. Se trovi un suono particolarmente stimolante o fastidioso, è una cosa molto interessante da indagare per conoscerti meglio e utilizzare gli strumenti giusti per il tuo benessre.

Conclusione

Un bagno rilassante in acqua non è l’unico tipo di bagno che può avere benefici per la tua salute.

Un bagno sonoro, con le sue vibrazioni e suoni, può alleviare i sintomi di stress, affaticamento e depressione.

Poiché lo stress è associato ad altre condizioni come il diabete e le malattie cardiache, i bagni sonori potrebbe essere una buona strategia preventiva per ridurre anche il rischio di malattie croniche.

La ricerca su questo argomento è limitata, ma ci sono stati studi che indicano che un bagno sonoro può migliorare il tuo umore e rilasciare la tensione del corpo.

I bagni sonori non sostituiscono i trattamenti collaudati, ma possono essere considerati un complemento a basso rischio a qualsiasi terapia medica tradizionale.

Letture consigliate

Questo sito è gratuito e senza pubblicità

Tutti i contenuti sul nostro sito sono al 100% gratuiti e senza banner pubblicitari. È una scelta consapevole per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Contiamo sull'aiuto dei nostri lettori per continuare a mantenere attivo questo portale, producendo sempre più articoli e risorse sulla meditazione e la crescita personale. Ecco come puoi sostenerci:

Scritto da
Altri post di Raul Baqueiro
Shadow Work: Cos’è il lavoro sull’ombra e come ci aiuta a crescere
Tutti noi abbiamo dei demoni interiori. A volte ne intravediamo una piccola...
Continua a leggere
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *