Cercare la felicità 5/5 (4)

felicità

Cercare la felicità al di fuori di noi stessi è come cercare di prendere al laccio una nuvola. La felicità non è un oggetto: è uno stato della mente. Deve essere vissuta.

Né il potere terreno né le strategie per fare denaro potranno mai catturarla. L’irrequietezza mentale è causata dal concentrare la consapevolezza al­l’esterno. Quell’irrequietezza è garanzia che la felicità resterà irraggiungibile. Il potere terreno e la ricchezza non sono stati mentali. Una volta ottenuti, servono soltanto a diluire la felicità. Di sicuro non possono au­mentarla.

Più disperdiamo le nostre energie, meno energia ci re­sta per indirizzarle verso un compito specifico. L’ansia e l’agitazione sono abitudini che si levano come una piovra dagli abissi oceanici del nostro subconscio, sca­gliando i loro tentacoli attorno alla nostra mente e stri­tolando a morte tutta la pace intcriore che un tempo conoscevamo.
La vera felicità non si trova mai al di fuori del Sé. Cercarla oltre il Sé è come inseguire l’arcobaleno in mezzo alle nuvole!

– Paramahansa Yogananda

Scritto da
Altri post di Raul Baqueiro

Cuscino da Meditazione: guida completa all’acquisto

Se i dolori alla zona lombare, le gambe addormentate e la perenne...
Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *