Cibi per la concentrazione: cosa mangiare per migliorarla

cibi per la concentrazione

Stress, stanchezza e sovraccarico di lavoro possono minacciare la nostra concentrazione e le nostre performance quotidiane, sia casalinghe che professionali.

Ciò rischia di creare un circolo vizioso: più siamo carichi di impegni e lavoro da fare, più la nostra concentrazione ne risente.

Le conseguenze? Il lavoro che prima si riusciva a fare in 10 minuti, ora richiede mezz’ora. Il che non fa altro che aumentare l’ansia e le tensioni nervose, peggiorando ancora di più la nostra prestanza.

Oltre a limitare lo stress, mantenere un buon livello di attività fisica e allenare la mente con degli esercizi appositi, anche una sana alimentazione può aiutare a ritrovare la lucidità mentale di cui abbiamo bisogno. In questa guida scopriamo quali cibi possono aiutarci a recuperare la concentrazione perduta e la presenza mentale per vivere appieno il “qui e ora”.

Cibi per la concentrazione: cosa mangiare per migliorarla

I fagioli, ottima alternativa proteica

fagioli

Non è detto che la carne sia assolutamente necessaria in un’alimentazione sana, essa può infatti essere sostituita con molte altre scelte altrettanto o similmente ricche degli stessi principi nutritivi.

I fagioli per esempio sono una delle migliori alternative per l’assunzione di proteine. Essi sono ricchi non solo di protidi, ma anche di fibre che favoriscono il transito intestinale e sono molto più nutrienti di quel che si pensa solitamente: oltre al già accennato alto contenuto di protidi, sono anche una fonte di sali minerali quali fosforo, potassio, ferro e calcio nonché di vitamine del gruppo B e C.

Per coloro che svolgono professioni la cui concentrazione è fondamentale, come i manager e gli sportivi, spesso questo alimento viene aggiunto nella loro dieta quotidiana per favorire una mente sana e lucida; questo non solo grazie ai nutrienti già elencati, ma anche all’importanza delle proprietà del fagiolo stesso, in quanto viene usato come materiale plastico per la riparazione del sistema nervoso.

Per citare un esempio, Katerina Malasidou, giocatrice di poker a livello professionale, sottolinea l’importanza dell’assunzione di questo alimento non solo nella sua dieta personale e nel suo stile di vita legato alla sua carriera professionale, ma anche dei suoi colleghi, fomentando così l’importanza che l’alimentazione ha sulle loro capacità di concentrazione, essenziale per mantenere alte le loro prestazioni sportive.

Il cioccolato, sano e goloso

cioccolato

Perché il cioccolato è sempre così irresistibile al gusto della maggior parte delle persone?

Semplice: perché contiene sostanze che danno il via alla produzione di endorfina e serotonina, particolari ormoni che regolano le sensazioni di felicità e di appagamento. Tra le altre funzioni di questi ormoni, in particolare per le endorfine, troviamo:

  • regolazione del ritmo sonno-veglia
  • stabilizzazione della termoregolazione
  • regolazione dell’appetito (il cui squilibrio è spesso riconducibile ad alti livelli di stress nel corpo)

Ma grazie a queste funzioni e alla collaborazione con la serotonina, il riequilibrio del buonumore è ciò che ci interessa di più in quanto, calando il livello di stress, ci permettono di pensare in maniera più lucida e precisa.

Il cioccolato fondente con almeno il 70% di cacao è il miglior tipo che possiamo mangiare dal punto di vista nutrizionale, in quanto la percentuale di burro è inferiore, mentre quella di cacao, la base del nostro interesse per il cioccolato, è più elevata.

Il pesce, fonte di Omega 3

pesce

Quante volte abbiamo sentito dire, quando eravamo piccoli, la frase “mangia tanto pesce, così diventi intelligente”?

Questa affermazione si basa sulla credenza popolare che il fosforo contenuto nel pesce possa migliorare la memoria; attenzione però, poiché tale affermazione non è stata ancora confermata.

Nonostante tutto lo stereotipo ha un fondo di verità: mangiare pesce regolarmente fa più che bene al nostro organismo, soprattutto come alternativa alla carne rossa. Infatti i pesci grassi sono una vera e propria miniera di Omega 3, ovvero un acido grasso essenziale, un componente che il nostro corpo non è in grado di sintetizzare da solo e che quindi possiamo solo assumere tramite una corretta alimentazione.

Tra le varie proprietà di questo elemento essenziale troviamo la riduzione del colesterolo nel sangue, azioni antinfiammatorie e costruzione di membrane cellulari. I pesci con la maggior concentrazione di Omega 3 sono i pesci azzurri quali sardine, alici, sgombro, l’aringa e molti altri.

Oltre a favorire l’equilibrio mentale tramite le loro proprietà plastiche, gli Omega 3 fanno parte di una categoria di lipoproteine dette HDL (High Density Lipoprotein), il famoso “colesterolo buono”, che libera i nostri organi e vasi sanguigni dalle placche del suo corrispettivo LDL (Low Density Lipoprotein), meglio noto come “colesterolo cattivo”.

Il tè verde, la sveglia gentile

tè verde

A volte basta un caffè di troppo per ritrovarsi a passare una notte in bianco, il che non fa certo bene alla performance mentale. Anziché esagerare con la caffeina, un’ottima alternativa può essere il tè verde. Questa bevanda ormai di uso comune, oltre ad essere leggera e gustosa, è indicata sia come tonico cerebrale che come diuretico nonché facilitante della digestione.

Il tè verde aiuta a ridurre lo stress, beneficio indispensabile quando si deve affrontare una lunga giornata di lavoro e quindi ottimo sostituto del caffè, oltre ad essere ricco di antiossidanti (in base alla varietà di tè).

Le vitamine del Gruppo B

uova

Le vitamine svolgono un ruolo fondamentale nella costruzione del corpo: esse sono una fonte di elementi indispensabile per l’organismo. In particolar modo parliamo delle vitamine del gruppo B, un gruppo molto ampio e dalle diverse funzionalità.

Ecco alcuni tra i tanti benefici delle vitamine di questo gruppo:

  • regolano le trasmissioni dell’impulso nervoso (B1 ­o Tiamina)
  • regolano l’equilibrio intestinale e la salute di pelle e mucose (B2 o Riboflavina)
  • nutrono i tessuti del corpo (B3 o PP)
  • regolano la corretta assunzione di glucidi, lipidi e protidi (B5 o Acido Pantotenico)
  • aiutano la sintesi dell’emoglobina e sono uno stimolante muscolare (B6 o Piridossina)
  • proteggono la pelle e le mucose (B8 o H o Biotina)
  • sono un elemento indispensabile per la crescita embrionale e cerebrale (B9 o Acido Folico)
  • agiscono come potente fattore antianemico tramite la formazione di globuli rossi e nel metabolismo delle cellule nervose, migliorandone la rendita (B12 o Cianocobalamina).

Possiamo quindi dire che tutto il complesso di vitamine del gruppo B è essenziale alla concentrazione e alle nostre performance, in quanto hanno un’ampissima gamma di funzioni in tutto l’organismo. Ogni sottotipo di vitamina si può trovare in uno o più alimenti, diversi o uguali, ma principalmente parliamo di uova, latte, cereali integrali, pesce, frattaglie (fegato in primis), ortaggi a foglia verde, frutta secca ed alcuni legumi.

In conclusione, possiamo dire che una sana alimentazione, varia, ricca e ed equilibrata ci permette di ottenere sempre il massimo dalle nostre potenzialità mentali e fisiche, permettendoci di migliorare sensibilmente attenzione e concentrazione.

Altri post di Chiara Moretti

Anahata, il quarto chakra: Caratteristiche e Scheda Completa

Anahata è il quarto dei nostri chakra, anche conosciuto come chakra del...
Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *