La Creatività migliora la tua Salute: Ecco come

Scopriamo come la creatività può aiutarci a migliorare la nostra salute fisica e mentale, insieme ad alcune tecniche per sviluppare l’energia creativa che è in noi.

La creatività è una tra le nostre doti innate che ci aiuta a percepire il mondo in modi sempre nuovi e diversi.

Ci permette di creare opere d’arte, risolvere problemi e ravvivare i nostri corpi e le nostre menti. Se usata nel modo giusto, la creatività è divertente – e, quando ci divertiamo, anche la nostra salute fisica e mentale migliora nettamente.

In questo articolo scopriamo gli effetti della creatività sul corpo e sul cervello, insieme ad alcuni consigli su come sviluppare e incanalare al meglio la nostra energia creativa.

La creatività migliora la salute mentale

donna dipinge un vaso

Esprimersi attraverso attività artistiche e creative è come una medicina naturale per la salute mentale.

La creatività è stata oggetto della ricerca scientifica per molto tempo. Diversi studi (tra cui questo) hanno dimostrato che è un metodo molto efficace per alleviare sia lo stress che l’ansia. La creatività aiuta anche a ridurre la vergogna, la rabbia e la depressione provate da coloro che hanno subito un trauma.

Diversi centri medici, soprattutto negli Stati Uniti, hanno istituto programmi di arteterapia per le persone con disturbo da stress post-traumatico. Attraverso diverse forme di arte, i pazienti possono trasmettere le loro sensazioni più profonde rivelando ciò che spesso non riescono ad esprimere a parole.

La creatività ti permette di “fluire”

Sei mai stato così immerso nella scrittura del tuo diario, nello scattare una fotografia o nel ballare al ritmo della tua canzone preferita da perdere la cognizione del tempo?

Lo psicologo Mihaly Csikszentmihalyi, uno dei cofondatori della psicologia positiva, lo chiama “stato di flusso”. Durante questo stato siamo focalizzati con un’attenzione ottimale sul compito o attività che stiamo svolgendo.

Mi sono sentita ispirata a scrivere un articolo sulla creatività proprio mentre mi trovavo in questo meraviglioso “flusso”. Come alcuni di voi sapranno, recentemente ho scritto il mio primo libro e, nel portare a termine questo progetto cercando di rispettare le scadenze, mi sono ritrovata più volte a fare i conti con la creatività.

Mi ha stupito molto la sua somiglianza con la pratica meditativa: essere creativi è una dote innata degli esseri umani, ma non ci riesce più spontanea come quando eravamo bambini. La logica, il nostro senso critico, il perfezionismo e altri meccanismi mentali entrano in gioco ogni volta che tentiamo di essere creativi.

Dopo aver fissato una pagina bianca per una buona mezz’ora, facendomi mille domande su cosa scrivere e come scriverlo alla perfezione, ho deciso di affrontare quest’impresa esattamente come avrei affrontato una meditazione.

Ho lasciato andare le aspettative, fatto un respiro profondo e mi sono concentrata solo sul “qui e ora”, pensando semplicemente alla frase che stavo scrivendo in quel momento, lasciando che l’intuizione prendesse il comando, libera dalle scomode briglie della mente.

E questo è il flusso. Una meditazione in cui la creatività è il fulcro del processo.

È uno stato inebriante e spesso euforico in cui trovarci. Nel flusso, siamo più consapevoli e rilassati. Questo ci permette di sentirci più ottimisti e porta a un senso di realizzazione, produttività e serenità.

Come sviluppare la tua creatività

Forse non pensiamo a noi stessi come a degli artisti o innovatori formati per elaborare nuove idee. Tuttavia, tutti noi abbiamo energia, intelligenza e disciplina, anche se in quantità variabili. E questi sono gli ingredienti per la creatività.

Anche se potremmo non essere artisti di professione, ciò non significa che non possiamo attingere alla nostra energia creativa. Tutti noi abbiamo la capacità di esprimerci e di trovare modi alternativi di guardare alle cose.

La buona notizia per chi non ha mai eccelso nell’arte durante l’infanzia (me compresa) è che gli effetti benefici si verificano durante il processo artistico. Non si basano sul prodotto finale.

Impegnarci in un processo creativo, come cantare, ballare, dipingere o disegnare, è stimolante e divertente. Crea nuovi percorsi neurologici che aumentano la connettività nel cervello, specialmente nella corteccia prefrontale sinistra, che ci rende emotivamente più resilienti in un modo simile a quello che accade quando meditiamo.

Il rilascio di dopamina, inoltre, porta un maggiore senso di benessere e una migliore motivazione.

Il segreto è semplicemente staccarci dalle aspettative sul risultato finale e imparare invece a goderci il processo.

Ecco alcune attività che possono aiutare a migliorare la tua creatività:

Disegna o dipingi

donna dipinge

Un numero crescente di ricerche dimostra che attività come il disegno e la pittura possono alleviare lo stress e la depressione.

Le attività artistiche sono state collegate a un sensibile miglioramento della memoria e della resilienza negli anziani, aiutando anche persone che soffrono di demenza senile a riconnettersi con il mondo.

È stato anche dimostrato che fare arte attivamente (piuttosto che semplicemente apprezzare l’arte) allontana e contrata il declino cognitivo.

Canta o ascolta musica

gruppo di persone cantano

La musica ci lega gli uni agli altri. Secondo i ricercatori, quando cantiamo insieme ad altre persone proviamo sentimenti più positivi nei loro confronti. Il bello è che questa connessione si verifica anche se non ci troviamo nella stessa stanza!

Il canto aumenta i livelli di ossitocina sia nei cantanti dilettanti che nei professionisti. Persino il semplice ascolto della musica rilascia ossitocina, un ormone che influisce sulla nostra capacità di fidarci e di connetterci socialmente con gli altri.

Danza

persone danzano in gruppo

Ballare non è solo divertente, è davvero terapeutico. Gli studi hanno dimostrato che ballare allevia l’ansia, migliora la qualità della vita nei malati di cancro al seno e riduce il rischio di demenza nelle persone anziane.

Ciò che sorprende nella ricerca è che il beneficio non è dovuto al solo esercizio fisico. Rispetto ad altre forme di esercizio, la danza è stato l’unico movimento che ha fatto la differenza.

Gioca

gioco di ruolo

Spesso associamo l’atto di giocare ai bambini. Ma perché dovremmo smettere di farlo da adulti? Giocare ci regala benefici psicologici che durano nel tempo.

Esplorando l’immaginazione e la creatività attraverso l’arte, la narrazione, i giochi interattivi e tutti i tipi di gioco di ruolo, i bambini imparano abilità come esprimersi, comunicare con gli altri, risolvere problemi, sviluppare fiducia in sé stessi, apprezzare idee e culture diverse e trovare attività che li facciano sentire realizzati e felici.

E queste qualità si rinforzano se continuiamo a giocare anche in età adulta.

La ricerca esistente descrive come il gioco rimodella il nostro cervello, crea nuove competenze e alimenta le nostre emozioni positive.

Trascorri del tempo nella natura

camminare

Uno studio intitolato “Creativity in the Wild” ha mostrato come la natura sia in grado di influenzare persino la nostra creatività.

Alcuni escursionisti che hanno trascorso quattro giorni immersi nella natura (e disconnessi dai dispositivi tecnologici) hanno dimostrato un sensibile aumento delle prestazioni in un compito che richiedeva creatività e risoluzione di problemi.

La natura in questo studio ha fornito stimoli emotivi positivi. Riducendo l’uso di telefoni e computer, i partecipanti allo studio non stavano cambiando attività in continuazione, partecipando a eventi improvvisi o inibendo azioni considerate irrilevanti. E questo ha contribuito ad acuire la loro creatività.

Quindi, quando ti senti bloccato dai problemi, allontanati dal computer e fai una passeggiata in giardino o nel parco più vicino a te.

Un esempio di creatività

Foto di Susanna Riyueren
Foto di Susanna Riyueren

Amo la creatività nella mia vita, ma amo anche e soprattutto ammirare come agisce nelle vite degli altri.

La splendida foto che vedete qui sopra ne è un ottimo esempio: è stata scattata da una mia lettrice, Susanna, che incanala la sua vena creativa nell’arte della fotografia. È stata così gentile da autorizzarmi ad usare un suo scatto per mostrare quanto sia meraviglioso lasciarci guidare dall’ispirazione per catturare momenti preziosi.

Vi consiglio la lettura del suo blog, Mutazioni del Silenzio, dove potrete gustare fino in fondo le numerose espressioni della sua arte.

Conclusione

La quotidianità e monotonia delle nostre giornate potrebbe far sembrare tutta la nostra vita piatta o banale. Il risultato è una vera e propria paralisi della nostra energia creativa.

La creatività, quando stimolata e usata abitualmente, ispira nuovi pensieri, talenti e idee. Quindi, allontanati dalla routine, concediti attività ludiche e divertenti, staccandoti dal risultato e pensando invece a goderti il viaggio al 100%.

Creare arte, cantare, ballare e suonare non solo ti farà sentire bene, ma ti rinnoverà e rivitalizzerà completamente. Rendendo le tue giornate molto più divertenti.

Letture consigliate

Questo sito è gratuito e senza pubblicità

Tutti i contenuti sul nostro sito sono al 100% gratuiti e senza banner pubblicitari. È una scelta consapevole per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Contiamo sull'aiuto dei nostri lettori per continuare a mantenere attivo questo portale, producendo sempre più articoli e risorse sulla meditazione e la crescita personale. Ecco come puoi sostenerci:

Scritto da
Altri post di Kira Vanini
Namasté: Significato e Origini del saluto indiano più conosciuto
Namasté è un saluto conosciuto in tutto il mondo. Scopriamo le sue...
Continua a leggere
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *