Il Dio Vishnu: Origini, Caratteristiche ed Energia

dio Vishnu
Vishnu è una delle principali divinità dell’induismo ed è conosciuto come il preservatore dell’universo. Scopriamo le sue origini e la sua energia.
Proseguendo la nostra esplorazione del pantheon indù, oggi scopriamo il dio Vishnu, che insieme a Brahma e Shiva costituisce la Trimurti, ovvero la triplice forma dell’essere supremo.
In questo articolo indaghiamo le sue origini, il suo aspetto e la sua energia.

Chi è il dio Vishnu?

statua di vishnu

Vishnu, conosciuto anche come Visnù o Visnu, è considerato il preservatore dell’universo nell’induismo.

Secondo la mitologia indù, Vishnu compie la sua missione di proteggere l’universo assumendo varie incarnazioni o avatar, come Rama e Krishna, per ristabilire l’equilibrio e sconfiggere il male.

Le sue incarnazioni (o apparizioni) sono innumerevoli: si dice spesso che abbia 10 avatar, ma non si tratta sempre degli stessi 10. Tra i mille nomi di Vishnu (ripetuti come atto di devozione dai suoi adoratori) ci sono Vasudeva, Narayana e Hari.

Il nome Vishnu (विष्णु) deriva dalla parola sanscrita “vish”, che significa “pervadere” o “diffondere”. Questo nome è spesso tradotto come “colui che è ovunque” o “colui che tutto pervade”. Si dice infatti che Vishnu sia presente in tutte le cose, sia animate che inanimate, e si crede che sia la fonte di tutta la vita nell’universo.

L’energia di Vishnu è infatti la forza vitale che anima tutti gli esseri viventi e mantiene l’equilibrio dell’universo. Questa energia è conosciuta con vari nomi nell’induismo, ad esempio come prana, jiva o atman. Considerata la forza trainante dietro ogni azione ed esistenza, quest’energia è una vera e propria manifestazione del divino.

L’aspetto di Vishnu

aspetto vishnu

Vishnu è spesso raffigurato con una carnagione blu e con quattro braccia.

Tiene tra le mani una conchiglia (shankha), un disco (chakra), una mazza (gada) e un fiore di loto (padma). Viene spesso mostrato anche con indosso una corona e ornamenti preziosi. Sul suo petto c’è il ricciolo di capelli noto come il marchio shrivatsa, e intorno al collo indossa il gioiello di buon auspicio Kaustubha.

Vishnu è tipicamente ritratto con un piglio calmo e composto, e si dice che il suo aspetto fisico sia estremamente attraente. Viene spesso raffigurato seduto o in piedi su un fiore di loto, simbolo di purezza e creazione divina.

Le immagini del tempio di Vishnu lo raffigurano seduto, spesso in compagnia della sua consorte Lakshmi (chiamata anche Shri), o sdraiato sulle spire del serpente Shesha, addormentato sull’oceano cosmico durante il periodo tra la periodica dissoluzione e ri-manifestazione del mondo.

In alcune raffigurazioni Vishnu è mostrato a cavallo di una creatura alata chiamata Garuda, che è la sua cavalcatura o veicolo. Nel complesso, Vishnu è tipicamente raffigurato come una divinità potente e maestosa.

Vishnu e Garuda
Vishnu e Garuda

Gli avatar

Uno dei compiti principali di Vishnu è proteggere l’universo e mantenere l’ordine. Per compiere questa missione, il dio si incarna periodicamente assumendo una forma fisica, nota come avatar.

Esistono molte storie e leggende che circondano i vari avatar di Vishnu, che si ritiene si siano succeduti in diversi momenti della storia per ristabilire l’equilibrio e l’ordine nel mondo. Alcuni degli avatar più noti di Vishnu includono Rama, Krishna e il Buddha.

Non tutti gli avatar, tuttavia, sono completamente benevoli. A volte provocano la morte di molte persone innocenti o corrompono le anime, ma tutto questo è un male necessario per proteggere l’ordine universale.

Le origini di Vishnu

La Trimurti: Brahma, Vishnu e Shiva
La Trimurti: Brahma, Vishnu e Shiva

Nella religione indù non esiste un resoconto storico definitivo delle origini di Vishnu. Viene visto come un essere primordiale ed eterno che è sempre esistito e continuerà ad esistere per sempre.

Vishnu era considerato una divinità minore nel periodo vedico. Alcuni inni rigvedici (1400-1000 a.C. circa) lo associano al Sole, e un inno racconta la leggenda associata al suo avatar Vamana, il nano.

Nella prima letteratura vedica si trovano anche leggende di figure che in seguito divennero altri avatar, come il pesce che salva l’umanità da una grande alluvione.

Al tempo del Mahabharata (il grande poema epico sanscrito apparso nella sua forma finale intorno al 400 d.C.), gli avatar iniziarono a essere identificati con Vishnu.

Nel folklore indù esistono anche diverse leggende sull’origine di Shiva e Vishnu.

Lo Shiva Purana afferma che Vishnu ebbe origine quando Shiva si strofinò del nettare sulla caviglia. Il Vishnu Purana afferma che Shiva ebbe origine dalle sopracciglia di Vishnu, ed è per questo che Shiva è principalmente raffigurato nello stato meditativo.

Anche se sembra che queste storie siano confusionarie e contraddittore tra loro, sono entrambe valide. Questo per due motivi:

  1. Non teniamo conto del fatto che il sistema indù del tempo non è lineare, ma di natura ciclica.
  2. Ogni divinità ha una forma senza forma (nir-gun, o senza attributi e caratteristiche) e una forma fisica (sagun, con una forma e attributi).

Secondo lo Shiva Purana, dopo ogni ciclo di creazione e distruzione i tre dei si manifestano in modi diversi. A volte un ciclo può iniziare con Vishnu, a volte con Brahma e talvolta con Shiva.

La famiglia di Vishnu

Lakshmi e Vishnu
Lakshmi e Vishnu

Nell’induismo, Vishnu è considerato un membro della Trimurti insieme a Brahma e Shiva.

La Trimurti è un gruppo di tre divinità principali responsabili della creazione, del mantenimento e della distruzione dell’universo. Brahma è il creatore, Vishnu è il conservatore e Shiva è il distruttore.

Insieme, questi tre dei rappresentano il ciclo di nascita, vita e morte e si ritiene che siano i tre aspetti primari dell’essere supremo.

Vishnu è sposato con Lakshmi, la dea della ricchezza, della fortuna e della prosperità.

La coppia è spesso raffigurata insieme nell’arte e nella letteratura indù e la loro relazione è vista come un’incarnazione dell’unione divina delle energie maschili e femminili. In alcune storie si dice che Vishnu abbia altre mogli, come le dee Bhumi e Indrani. Tuttavia, Lakshmi è considerata la sua moglie principale e la più importante delle sue consorti.

Il culto di Vishnu

visnuismo

Il culto di Vishnu è conosciuto come visnuismo o vaisnavismo si concentra sull’adorazione del dio Vishnu e dei suoi vari avatar o incarnazioni.

I seguaci del culto di Vishnu, conosciuti come Vaisnava, credono che Vishnu sia il dio supremo e il creatore e conservatore dell’universo.

I vaisnava in genere adorano Vishnu attraverso pratiche devozionali come la preghiera, il canto di mantra sacri e l’offerta di fiori e altri doni alla divinità. Il culto di Vishnu è una delle tradizioni più diffuse e influenti dell’induismo ed è seguito da milioni di persone in tutto il mondo.

Conclusione

L’energia di Vishnu è ricca di protezione, conservazione e ordine.

Come conservatore dell’universo, questo dio ci ricorda l’importanza di mantenere l’equilibrio e l’armonia nelle nostre vite.

I suoi numerosi avatar servono come esempi del potere che tutti abbiamo di superare ostacoli e sfide per raggiungere i nostri obiettivi.

In tempi di caos e incertezza, l’energia di Vishnu può essere fonte di forza e guida, ispirandoci a rimanere concentrati su ciò che è più importante e a confidare nell’ordine intrinseco e nella bontà dell’universo.

Attingendo al potere di Vishnu, possiamo trovare il coraggio e la determinazione per superare qualsiasi ostacolo e creare le vite che desideriamo.

Letture consigliate

Questo sito è gratuito e senza pubblicità

Tutti i contenuti sul nostro sito sono al 100% gratuiti e senza banner pubblicitari. È una scelta consapevole per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Contiamo sull'aiuto dei nostri lettori per continuare a mantenere attivo questo portale, producendo sempre più articoli e risorse sulla meditazione e la crescita personale. Ecco come puoi sostenerci:

Scritto da
Altri post di Raul Baqueiro
Respirazione Diaframmatica: Cos’è, benefici e come praticarla
La respirazione diaframmatica è una tecnica di respirazione che aiuta a rinforzare...
Continua a leggere
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *