Life Coaching: come si lega a Yoga, Buddismo e Meditazione

life coaching

Sostiene il saggio e filosofo cinese Lao Tzu che “comprendere gli esseri umani è intelligenza, comprendere se stessi è saggezza”

Come tutte le frasi semplici, almeno all’apparenza, riassume al suo interno un mondo interiore complesso e con cui l’uomo si relaziona da sempre, alla ricerca di una via che porti alla saggezza. 

In un momento storico in cui si va di fretta e si tende a perdere di vista ciò che davvero  è importante, si rivela quanto mai attuale decidere di intraprendere un percorso alla ricerca di sé.

Discipline come yoga, buddismo e meditazione ben si intrecciano con quello che è il coaching personale contemporaneo, diverso a seconda del percorso specifico proposto dal singolo professionista e dal suo bagaglio emotivo ed esperienziale.

Il mondo del coaching è del resto estremamente variegato e allo stesso tempo in continua espansione. Sono molteplici gli ambiti in cui è possibile applicarlo, tanto nella vita lavorativa che in quella privata.

In questo articolo analizziamo come e perché un corso di life coaching si rivela importante per la propria crescita personale, così da raggiungere il successo e la gratificazione negli ambiti in cui si desidera.

Coaching personale e discipline orientali: sono così lontani?

donna medita davanti a uno specchio

Yoga, meditazione e buddismo sono parole che risultano sempre più di uso comune nella nostra cultura, in cui assumono una connotazione più che mai positiva

Tradizioni che, pur essendo lontane dal nostro modo di vivere, abbiamo imparato e stiamo integrando sempre di più, sentendole vicine ed affini.

Lo scopo del life coaching è lo stesso di tali insegnamenti: quello di non perdere il senso della vita, il suo centro reale, per non farsi sovrastare da un mondo frenetico e orientato dal consumismo.

Si tratta di veri e propri patrimoni costruiti attraverso una stratificazione millenaria e secolare fatta di metodi, tecniche, punti di vista che portano alla ricerca di un vivere salutare, dove la felicità e l’armonia diventano parte fondante della vita quotidiana. 

Una via della conoscenza, a misura dell’uomo per l’uomo, in cui l’individuo si prende la responsabilità di fare esperienza, cadere, rialzarsi, imparando ad andare laddove vuole davvero andare. Accettandosi, conoscendosi e camminando nella vita. 

Questi i tratti che accomunano il coaching contemporaneo a yoga, buddismo e meditazione, mondi con cui presenta costanti contaminazioni e integrazioni. 

Forme di comunicazione che portano a diventare più consapevoli dei pensieri che si trovano ad affollare le nostre menti ed emozioni, partendo a leggere i segnali del corpo e le sue tensioni, assumendo la giusta postura, respirazione e sguardo.

Allentando il nostro ego e dando più spazio a quello che è la vera, e migliore, versione di sé, senza mai perdere di vista la relazione con gli altri e la natura.

Cos’è il coaching?

coaching

Partiamo dalla base, cercando di definire cos’è il coaching.

Si tratta di un metodo attraverso il quale la persona, con l’aiuto di un coach, viene accompagnata in un percorso di crescita e potenziamento delle proprie risorse, così da raggiungere gli obiettivi che si è prefissata.

È un processo creativo, in cui si è stimolati alla riflessione: proprio come nello yoga, nel buddismo e la meditazione. In questo modo che l’individuo riesce, in maniera spontanea, naturale e personale, a esprimere il suo potenziale. 

Il coach utilizza il dialogo per guidare l’altro, analizzando la situazione e la proiezione verso il futuro, aiutandolo a comprendere le risorse, i talenti e i limiti, nella maggior parte dei casi auto imposti e limitanti rispetto agli obiettivi. 

Riesce così a dare uno spazio che è sia di riflessione sia di vision differente, preparando un piano d’azione sostenibile per la persona che si trova ad attuarlo autonomamente e con responsabilità. Il rapporto che si instaura è all’insegna della fiducia e della massima riservatezza.

Le tipologie di coaching

coach

Il coaching è un mondo complesso e variegato, come abbiamo già avuto modo di accennare. Questo perché ogni professionista, esattamente come ogni individuo, presenta una formazione e un percorso unico: un fattore che permette di poter scegliere con più probabilità la persona giusta.

Le tipologie più comuni sono quelle che vedono al centro il cosiddetto coaching personale o life/private coaching e il coaching di carriera o business coaching.

Il life coaching ha come presupposto quello di supportare le persone affinché riescano a fissare e realizzare i propri obiettivi individuali e interpersonali, all’interno degli ambiti diversi della propria vita privata. Il suo territorio di azione è quindi prettamente personale e intimo.

Il coaching di carriera è sicuramente quello attualmente più richiesto, tanto dai singoli che dalle aziende. Il suo obiettivo è quello di accrescere le potenzialità della singola persona attraverso la predisposizione di una metodologia tale da portare a ricoprire gli opportuni ruoli aziendali.

Si rivela un supporto efficace a tutti i livelli: per i titolari, i manager, i liberi professionisti, per chi lavora al pubblico come per chi fa un lavoro di ufficio, per fare degli esempi. 

Permette di imparare a tollerare lo stress, trasformando le criticità e difficoltà in opportunità a proprio favore, ottimizzando parallelamente i tempi di lavoro, le proprie attitudini e competenze, scoprendo risorse nuove e piacevolmente inaspettate.

Gli effetti, di conseguenza, sono anche nella vita privata, dal momento che la persona impara a separarla da quella lavorativa, rendendola più soddisfacente e meglio gestita.

Conclusione

Intraprendere un percorso di coaching rappresenta oggi una soluzione ideale e quanto mai attuale per aprire la mente e dare una svolta alla propria vita o, semplicemente, portarvi maggiore felicità e armonia.

I corsi si possono seguire sia dal vivo sia a distanza, grazie alle innovazioni messe in campo dalla tecnologia online. In questo modo risulta possibile non solo trovare la persona più adatta (che magari è in una città diversa da quella in cui si vive), ma anche la modalità migliore da integrare con la propria quotidianità. 

I risultati, proprio come nello yoga e la meditazione, sono visibili già nel breve termine e si rivelano forieri di successo nel lungo periodo, dal momento che permettono di conseguire una base stabile con cui imparare a essere autori del proprio successo e felicità.

Questo sito è gratuito e senza pubblicità

Tutti i contenuti sul nostro sito sono al 100% gratuiti e senza banner pubblicitari. È una scelta consapevole per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Contiamo sull'aiuto dei nostri lettori per continuare a mantenere attivo questo portale, producendo sempre più articoli e risorse sulla meditazione e la crescita personale. Ecco come puoi sostenerci:

Altri post di Chiara Moretti
Lao Tzu, le migliori frasi e aforismi
Lao Tzu, meglio conosciuto in Occidente come Laozi, ma anche identificato coi...
Continua a leggere
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *