Meditazione “Io Sono”: cos’è e come si pratica 5/5 (4)

meditazione io sono

La meditazione “io sono” è una tecnica di meditazione trascendentale che agisce tramite la ripetizione di un mantra: il suo scopo è consentirci di ristabilire la nostra individualità ascoltando la voce che sgorga dall’io interiore.

Riscoprire noi stessi per liberarci dai vincoli

É molto comune, di questi tempi, che la mente si leghi a una determinata emozione, ad un oggetto materiale o ad una persona che non riusciamo in alcun modo ad estirpare dai nostri pensieri. Questo attaccamento rappresenta una fonte di malessere psichico e spirituale.

Una delle abitudini più importanti da inculcare nella tua mente per sciogliere le catene che ti opprimono è la capacità di rompere quel vincolo con un cambio di prospettiva. Tu esisti prima degli oggetti che collezioni, prima delle persone che hai incontrato sul tuo cammino e addirittura prima del corpo che ospita la tua anima. É molto potente ed efficace ricordare alla mente, tramite tecniche di meditazione come quella del “io sono”, la vera identità del tuo essere interiore.

Come praticare la meditazione “Io Sono”

La meditazione “io sono” è molto semplice da eseguire, ma senza dubbio tanto poderosa da risultare valida sia per chi inizia ad approcciarsi alla meditazione, sia per coloro che meditano già da tempo.

gyan mudra

La differenza sta nel fatto che, per coloro che sono agli inizi, il grosso dello sforzo sarà più che altro nel raggiungere il silenzio mentale per vivere la sensazione dell’essere, mentre per coloro che meditano da più tempo e che hanno acquisito la capacità di zittire i pensieri rapidamente, la meditazione sarà più incentrata sull’esplorare la connessione e estensione del proprio essere, fino a vivere l’esperienza del tutt’uno.

  1. Comincia col sederti tranquillamente nella posizione del loto o mezzo loto: incrocia le gambe e mantieni la colonna vertebrale eretta, colloca la mano destra in posizione Gyan Mudra (con punta di indice e pollice unite a formare una O) sul ginocchio destro mantenendo gomito e mano rilassati.
  2. Alza la mano sinistra di fronte al Centro del Cuore e tienila a una distanza di 15 cm dal petto, con il palmo disteso e appoggiato al petto. Le dita puntano verso la destra. Adesso gli occhi: socchiudi gli occhi, tenendo le palpebre aperte per un decimo, e mantieni lo sguardo dritto davanti a te attraverso le palpebre.
  3. Adesso che hai assunto la corretta posizione, puoi passare a concentrarti sulla respirazione. Fai un paio di respiri profondi e poi torna a respirare normalmente – noterai che la frequenza dei tuoi respiri diminuirà gradualmente man mano che il tuo corpo si rilasserà.
  4. Con ogni respirazione inizia a pronunciare internamente il mantra “IO SONO”: all’inspirare IO, allontanando la mano sinistra dal petto fino a circa 30 cm, e all’espirare SONO, riportando la mano sinistra nella posizione iniziale (15 cm dal petto).
    Cerca di concentrarti assumendo coscienza della tua presenza, mentre la mano e la respirazione si muovono ritmicamente e rafforzano la tua capacità di mantenere un senso di te stesso, mentre gradualmente si espande la tua coscienza. Lo scopo dell’esercizio è proprio questo: tramite la ripetizione del mantra e il lento movimento della mano, il nostro io si espande al di fuori di noi portandoci a percepirlo nella sua interezza.
  5. Passati un paio di minuti, e per aiutare la concentrazione, passa ad una respirazione quadrata, per esempio un 3-3-3-3 o un 4-4-4-4, ossia: 3 secondi ispirando “IO”, 3 secondi in pieno silenzio, 3 secondi espirando “SONO”, 3 secondi di vuoto. A questo punto non sarà necessario forzare le cose fino ad affaticarsi. L’obiettivo finale è mantenere l’attenzione focalizzata sulla respirazione e sulla sensazione dell’essere.
  6. Quando raggiungi un livello di silenzio e autoconsapevolezza che consideri adeguati, puoi abbandonare questa respirazione impostata e godere di te stesso respirando con naturalità. Se senti che stai per distrarti, puoi tornare a focalizzarti con la respirazione quadrata.

Un buon tempo per iniziare con questo esercizio è di 15 – 30 minuti, che può essere portato anche a mezz’ora una volta che si è acquisito il giusto ritmo.

Grazie alla pratica della meditazione “io sono” potrai sentirti molto più consapevole di te stesso e dello spazio che la tua coscienza occupa nel mondo: saprai separare il tuo Io più profondo dai concetti troppo materiali, dalla dipendenza da altre persone o da pensieri troppo invadenti, sentendoti finalmente libero da ogni vincolo mentale.

Video meditazione guidata

CalmingBreath Cuscino Zafu da meditazione - Cotone - Riempito con Saggina - Colori fantastici!
  • Cuscino zafu robusto e cotone.
  • È imbottito con grano saraceno che si adatta alla forma del corpo senza abbassarsi o compromettere la postura.
  • Approvato dagli insegnanti. Utilizzato nei corsi di meditazione, nei centri di benessere spirituale e nelle scuole di yoga di tutto il Regno Unito.
  • Provalo con un tappeto zabuton di CalmingBreath per avere più confort e stabilità in tutte le posizioni a gambe incrociate.

Scritto da
Altri post di Chiara Moretti

Meditazione Camminata: cos’è e come iniziare a praticarla

Quando pensiamo a qualcuno che medita, solitamente lo immaginiamo seduto, gambe incrociate...
Continua a leggere

3 commenti

  • fantastico,,,tutto quello che ho letto contornato di pubblicità di villaggi fitness,,, libri costo tot,,,cuscini costo tot,,fantastico… bravi,,, come è che era? se c’è riso mangio riso se c’è i tè bevo tè ecc.ecc. so già che me ne pentirò ma dovevo dirlo hihihi

    • Caro Massimo,
      Tutte le informazioni che divulghiamo e le guide che pubblichiamo sono a vostra disposizione gratuitamente. Abbiamo bisogno della pubblicità per pagare le spese necessarie a mantenere il sito aggiornato, remunerare i nostri autori e garantirvi una costante pubblicazione di contenuti rilevanti. Avere un sito senza pubblicità ci costringerebbe a chiedere ai nostri lettori di pagare un abbonamento mensile, cosa che vogliamo evitare in quanto va contro alla nostra missione di divulgazione.
      Nel caso desiderasse evitare di vedere le pubblicità è libero di installare un’estensione per bloccarle e godersi il sito libero da banner. Sappia solo che sono necessari per continuare a tenere in vita il nostro progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *