Meditazione Mindfulness: la consapevolezza che combatte il dolore 5/5 (8)

meditazione mindfulness

Mindfulness dall’inglese significa letteralmente consapevolezza, ed è un vocabolo che definisce la capacità umana fondamentale di essere pienamente presenti, consci di dove siamo e di ciò che stiamo facendo, non eccessivamente reattivi o sopraffatti da ciò che sta accadendo intorno a noi. Si tratta una qualità innata dell’essere umano, ma può anche essere coltivata tramite tecniche mirate, in particolare la meditazione, sia statica che in movimento.

Potrebbe sembrarti un concetto banale, se non fosse per il fatto che quasi sempre, in realtà, la nostra mente è altrove. Ogni volta che porti consapevolezza a ciò che stai provando direttamente attraverso i tuoi sensi, o al tuo stato mentale attraverso i tuoi pensieri e le tue emozioni, diventi consapevole. La ricerca scientifica ha dimostrato più volte negli ultimi anni che quando alleniamo il cervello a essere consapevole stiamo in realtà rimodellando la struttura fisica del cervello.

La consapevolezza non è qualcosa di misterioso o esoterico. Ci è familiare proprio perché è qualcosa che già fa parte di noi, anche se prende molte forme e si presenta sotto molti nomi. Abbiamo tutti quanti la capacità di essere presenti e praticare la mindfulness non ci impone assolutamente di cambiare ciò che siamo.

Cos’è la meditazione Mindfulness

La meditazione Mindfulness è una pratica basata nella consapevolezza del momento e sull’importanza dell’attenzione in qualsiasi attimo della giornata. Quando si è veramente attenti si può ascoltare, comprendere e analizzare in forma neutra la situazione esterna e interna della nostra mente, vivendo la realtà in maniera più serena e arginando quella sofferenza interiore fino al raggiungimento di un’accettazione completa di sé.

Quando meditiamo per raggiungere la mindfulness non dobbiamo essere alla ricerca di benefici specifici, ma concentrarci esclusivamente sulla pratica, perché è solo così che possiamo allenare la mente ad essere focalizzata sul presente. Tuttavia gli effetti positivi di questa tecnica sono moltissimi: quando siamo consapevoli riduciamo i nostri livelli stress, incrementiamo le nostre prestazioni, sappiamo valutare le situazioni con un occhio più critico e aumentiamo la nostra attenzione verso il benessere degli altri.

La meditazione mindfulness ci dona momenti in cui possiamo sospendere il giudizio e sfruttare la nostra naturale curiosità sul funzionamento della mente, avvicinandoci alla nostra esperienza con calore e gentilezza verso noi stessi e gli altri.

La Mindfulness, come alcune altre sue “cugine”, è un tipo di meditazione che può essere eseguita in qualsiasi momento della giornata: i primi tempi ti consiglio di farlo nei piccoli attimi di pausa tra un impegno e l’altro, per esempio mentre mangi da solo un boccone, quando prendi un caffè al bar oppure sull’autobus durante il viaggio di ritorno a casa. Inizia da piccoli attimi in cui liberi la mente dal suo stato di torpore: con il tempo ti sarà sempre più facile farlo anche mentre esegui altre azioni.

Come praticare la meditazione Mindfulness

consapevolezza
Alcuni tipi di meditazione hanno bisogno di molto esercizio prima di permetterci di raggiungere un livello abbastanza avanzato da mostrare benefici tangibili sul benessere del corpo e dello spirito. La Mindfulness è, invece, molto semplice. La consapevolezza è a nostra disposizione in ogni momento, sia attraverso la meditazione e la scansione del nostro corpo, sia negli attimi di stasi mentale in cui concediamo una pausa ai nostri pensieri.

Quando hai un attimo di tempo prova a fermarti, respirare lentamente e porti delle domande sulla tua condizione: Cosa sto sentendo adesso e quanto è intenso questo sentimento? Come sto reagendo a questa situazione?

Mentre la tua mente assorbe queste domande, ti sentirai più consapevole della tua situazione attuale. Poni attenzione anche agli impulsi del tuo corpo: senti il calore della tua tazza di tè, osserva (e non guardare solamente) l’ambiente che ti sta attorno, apprezza attivamente gli odori che t’invadono le narici. In poche parole vivi QUEL momento con attenzione.

Se incominci questo viaggio per la prima volta, cerca di meditare il più possibile per pochi momenti al giorno. Con il passare del tempo sarai in grado di mantenere questo stato d’attenzione “attivo” più a lungo donandoti benefici sempre maggiori.

Gli effetti benefici della meditazione Mindfulness e gli studi associati

Nonostante la psicologia occidentale sia particolarmente scettica quando si parla di meditazione, molti studi hanno riportato che una vita più “mindfulness” ti permettere di trarre dei benefici evidenti per il tuo organismo e per la tua salute mentale.

Molti psicologi, definiti “incorporazionisti”, hanno integrato queste tecniche a un percorso psicoterapeutico complesso in modo da complementare la terapia classica.
Dedicando pochi minuti a questa pratica, infatti, si può riscontrare un incremento dell’attività della corteccia cerebrale prefrontale dove risiedono le emozioni positive e un intervento neuro-modulato sugli assi dell’ipofisi e la secrezione di cortisolo. Tutto questo si traduce in una regolazione delle emozioni, una maggiore concentrazione, un senso di tranquillità, un maggiore rilassamento del corpo e un miglioramento della qualità del sonno.

Se sei alla ricerca di qualche suggerimento in più, leggi i nostri 10 esercizi di mindfulness da praticare ogni giorno per sviluppare pienamente la tua consapevolezza.

Lettura consigliata

Scritto da
Altri post di Kira Vanini

76 Benefici Della Meditazione Dimostrati Dalla Scienza

Questo articolo è stato originariamente pubblicato sul blog Live and Dare di Giovanni Dienstmann....
Continua a leggere

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *