Svadhisthana, il secondo chakra: Caratteristiche e Scheda Completa

secondo chakra
Svadhisthana, il secondo chakra, governa le nostre emozioni, i sensi e la sessualità. Scopriamo le sue energie.

Svadhisthana è il nome del secondo chakra, anche conosciuto come chakra sacrale o chakra del plesso sacrale.

Secondo chakra: dove si trova e quali energie governa?

7 chakra significato

Si trova appena sotto l’ombelico, nella parte inferiore dell’addome, e proprio in virtù della sua posizione rappresenta il nostro “centro”, inteso come fulcro dell’energia emozionale.

Il suo nome sanscrito significa proprio “luogo favorevole”, riferendosi al porto sicuro in cui custodiamo la nostra vera natura.

Il secondo chakra collega corpo, mente e spirito, un vero e proprio punto d’incontro tra la nostra interiorità ed il mondo esterno.

Viene raffigurato con un loto bianco con sei petali color vermiglio, all’interno del quale è inscritta una mezzaluna che rappresenta la regione presieduta dal dio Varuna.

Il suo elemento è l’acqua ed il colore che gli viene associato è l’arancione, fortemente legato alla creatività e alla libera espressione del nostro Io.

Questo Chakra è anche associato alla spontaneità, al piacere fisico ed emotivo, alla gioia, alla sessualità e all’appagamento in tutte le sue sfaccettature.

Le caratteristiche del secondo chakra

svadhistana secondo chakra

Quando il secondo chakra è bloccato, le conseguenze coinvolgono principalmente la nostra sfera emotiva: perdiamo totalmente il controllo delle nostre emozioni, diventando eccessivamente schiavi dell’istinto e della rabbia, e lasciandoci trascinare dai sentimenti negativi che ostruiscono la strada a logica e ragione.

Il nostro umore diventa altalenante e spaziamo da momenti di euforia ad attimi di profonda apatia, lasciandoci andare ad atteggiamenti dannosi per noi stessi e per gli altri.

A lungo andare, l’ostruzione del chakra Svadhisthana porta a disturbi localizzati nella zona del corpo in cui si trova, quali calcoli renali, cancro genitale, problemi di fertilità ed impotenza.

Scheda riassuntiva del secondo chakra Svadhisthana

Posizione: Parte inferiore dell'addome
Funzione: Sessualità, emozioni, creatività
Colore: Arancione
Elemento: Acqua
Senso: Tatto e gusto
Cristalli e pietre: Ambra, citrina, topazio, opale, calcite arancione
Mantra: Vam
Nota: Re
Animale: Coccodrillo, serpente, pesce, rettili

Esercizi per riequilibrare il secondo chakra

secondo chakra

Il modo migliore per mantenere aperto e bilanciato il secondo chakra è essere aperti alla creatività nella vita quotidiana, mantenere una vita sessuale sana e onorare e rispettare il nostro corpo, ma soprattutto entrare in contatto con le proprie emozioni e verificare se ci sono dei sentimenti che stiamo stiamo reprimendo, impegnandoci per elaborare quelle emozioni nel modo più sano e meno deleterio possibile.

Anche dedicarci al piacere senza sensi di colpa (né eccessi) è un ottimo modo per mantenere attivo e aperto questo chakra.

Secondo l’Hatha Yoga la seguente asana ha il maggiore effetto armonizzante su Svadishthana:

Bhujangasana (Cobra)

posizione del cobra
Quando un cobra è disturbato, alza la testa. Quando si tranquillizza nuovamente, abbassa la testa a terra. Attraverso Bhujangasana, le tue emozioni, in particolare la rabbia, possono essere controllate e calmate.

  1. Stenditi a pancia in giù, appoggia il mento a terra e posiziona le mani vicino al corpo all’altezza delle ascelle. I piedi sono distesi.
  2. Inspirando, premi i fianchi sul pavimento e solleva la parte superiore del corpo con l’aiuto delle mani. Inclina la testa leggermente e guarda in alto. La colonna vertebrale è ad arco e le spalle sono spinte costantemente all’indietro dal tuo bacino che preme a terra. Trattieni il respiro e rimani in questa posizione per il tempo che ti è più congeniale.
  3. Espirando, torna poi lentamente alla posizione di partenza.
  4. Inizialmente ripeti quest’asana per tre volte con intervalli brevi (circa 30 secondi), per poi cominciare a estendere la pratica tenendo la posizione per 2 minuti e respirando normalmente.

Dhyana Mudra

Dhyana Mudra è la posizione delle mani direttamente connessa al chakra sacrale. La mano destra, che rappresenta l’illuminazione e gli stati di coscienza superiore, poggia sulla mano sinistra, che rappresenta maya, l’illusione. Si ritiene che questo gesto porti equilibrio tra i due lati del corpo e del cervello come mezzo per calmare la mente.

Si esegue appoggiando la mano destra sopra la sinistra, i palmi rivolti verso l’alto e i pollici leggermente sollevati in modo che le punte si tocchino.

Altri esercizi

  • Cerchi pelvici: stando seduto a gambe incrociate o nella posizione del mezzo loto, con le mani sulle ginocchia inizia a muovere il busto come a formare dei cerchi, cambiando direzione dopo 5 o 6 movimenti.
  • Baddha Konasana (posizione della farfalla): siediti a terra mantenendo la schiena dritta, lascia cadere le ginocchia ai lati e unisci le piante dei piedi davanti al tuo bacino. Afferra le caviglie con le mani e tirale il più possibile verso il tuo corpo. Mentre lo fai, prova ad avvicinare sempre di più le ginocchia al pavimento. Rilassa le braccia e le spalle ed immagina le tue gambe come le ali di una farfalla che sta per spiccare il volo. Assicurati sempre di mantenere la schiena dritta durante quest’esercizio.

Risorse aggiuntive

Per scoprire altri esercizi utili a bilanciare il chakra della radice, visita il nostro articolo dedicato.

Se vuoi favorire l’apertura di questo chakra attraverso l’aromaterapia, ti invitiamo a provare la nostra candela di soia dedicata al secondo chakra.

Se desideri approfondire il riequilibrio dei chakra con un approccio olistico, dai un’occhiata al nostro corso online dedicato ai chakra.

Scopri i sette chakra

Questo sito è gratuito e senza pubblicità

Tutti i contenuti sul nostro sito sono al 100% gratuiti e senza banner pubblicitari. È una scelta consapevole per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Contiamo sull'aiuto dei nostri lettori per continuare a mantenere attivo questo portale, producendo sempre più articoli e risorse sulla meditazione e la crescita personale. Ecco come puoi sostenerci:

Altri post di Chiara Moretti
Meditazione e yoga migliorano il rendimento sportivo: ecco come
Meditazione, yoga e sport hanno un legame molto più stretto di quello...
Continua a leggere
Unisciti alla Discussione

2 Commenti

Lascia un commento
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *