Ego e falso Ego: Chi sei realmente?

La vera essenza dell'Ego ci permette di abbandonare l'illusione delle etichette. Ecco come.
falso ego e ego

Cosa sono Io? Chi sono Io?

Due domande che ogni uomo si pone prima o poi nel corso della sua vita.

Viviamo e costruiamo la nostra identità basandoci su esperienze vissute, emozioni, pensieri e conoscenze. Questa identità sembra essere ciò che siamo, ciò che rappresenta il nostro vero Io (Ego). Ma, molto spesso, sappiamo che non è esattamente così, vero?

Cosa rappresenta davvero il nostro Ego? Chi siamo veramente?

L’illusione delle etichette

illusione

Quello che appare, molte volte, è solo la superficie. Ciò che sentiamo, vediamo e pensiamo di essere, spesso è solo un’illusione.

Ci illudiamo di essere solo persone definite da un corpo fisico e da una mente piena di pensieri sulla giornata, il lavoro, la casa, gli amici e il futuro. Quando questi pensieri iniziano, diventa difficile controllarli. Quando proviamo emozioni, diventa difficile osservare semplicemente la loro presenza senza essere travolti dalla felicità, dalla rabbia, dalla tristezza o dalla paura.

Ci imprigioniamo nel nostro falso modo di essere, in una visione distorta della realtà. Ma chi siamo davvero? Siamo il nostro lavoro? Siamo solo madri, padri o figli? Siamo avventurosi o introversi? Tutte queste sono etichette che ci mettiamo o che gli altri ci attribuiscono, ma siamo molto di più. Siamo al di là dell’illusione delle etichette.

Oltre l’illusione

Spesso viviamo giornate e situazioni piene di rabbia o gioia, pensieri giudicanti o positivi, senza mai fermarci per gustare semplicemente l’atto di vivere.

Vivere.

Con il passare degli anni, diventiamo persone che credono di sapere chi sono, diventiamo persone che credono di dover essere in un certo modo. O forse non ci pensiamo nemmeno e semplicemente diventiamo. Ma vivere non significa diventare, vivere significa essere. Essere un corpo sì, ma anche essere una mente libera e un’anima luminosa.

I pensieri quotidiani sul lavoro, sui figli, sul futuro e sul passato fanno parte del nostro “essere diventati”. Ed è qui che entra in gioco il cosiddetto “falso Ego”, che ci fa immergere nel flusso delle giornate, che ci illude di stare bene, arrivando alla fine della giornata come se fosse una semplice routine.

Il falso Ego crea un velo davanti a ciò che vediamo di noi stessi, della vita e degli altri. Ci impedisce di vedere veramente con i nostri occhi interiori, con gli occhi dell’anima, la nostra vera essenza. Ci illudiamo di essere solo ciò che il nostro corpo vive in questa realtà materiale, ci identifichiamo con ciò che ci fa soffrire o essere felici, con ciò che ci dà piacere o meno.

Pensiamo di essere i padroni o i beneficiari di tutto ciò che ci accade, portandolo con noi per giorni o anni, sia nel bene che nel male.

Ma cosa è realmente l’Ego?

consapevolezza

L’Ego è la nostra persona nella sua completezza di corpo-mente-anima. Tornando a scoprire il nostro Ego, coglieremmo la nostra armonia interiore, che ci permetterebbe di vivere una vita appagante, vissuta nella serenità dell’animo, sentendoci radicati alla terra e aperti verso il nuovo, l’infinito.

L’Ego è ciò che siamo realmente, al di là dell'”Io sono” legato alle etichette, ma l’“Io sono” è un essere in armonia con le sue parti e con l’esterno. L’Ego ci permette di connetterci con la nostra vera essenza, il nostro Sé.

Come possiamo prendere consapevolezza di chi siamo veramente nella nostra essenza? Ecco una piccola meditazione che può aiutarti in questo processo.

Meditazione di visualizzazione per la consapevolezza del tuo vero Ego

Prenditi 5 minuti per te stesso e prova a conoscere te stesso.

Siediti in un posto tranquillo, su una sedia o con le gambe incrociate, dove sai di non ricevere distrazioni per questo momento.

Mantieni la schiena eretta, senza appoggiarti allo schienale se sei seduto su una sedia, e posiziona i palmi delle mani rivolti verso il cielo, appoggiati sulle ginocchia.

Inizia ad ascoltare il tuo respiro: inspira, entra all’interno, riempi, scaldati, ed espira, lasciati andare in questo qui e ora. Respira. Tieni gli occhi socchiusi mentre continui a leggere questa meditazione.

Immagina ora di camminare velocemente per una strada affollata di una città, in ritardo per un appuntamento o un impegno.

Prova a fermarti, sei ora in piedi in una piazza affollata, di fretta, con la mente tartassata dai pensieri e il corpo stanco e affaticato, che critichi perché non ha l’energia che vorresti… Ma ora il tempo si ferma, tutto si immobilizza, tranne te.

Una luce bianca abbaglia i tuoi occhi, la tua mente si riempie di luminosità, il tuo corpo e il tuo cuore vengono avvolti da questa luce chiara e brillante, che si espande verso tutto e tutti.

Sei tu, al centro di questa immobilità, della fermezza, nella luce più calda e piena di amore che tu abbia mai provato.

Tutta quella frenesia e illusione di un attimo fa si dissolvono nella calma, nella serenità e nell’amore.

La mente è ora leggera, purificata, il cuore è aperto e generoso verso l’esterno e finalmente senti il tuo Ego, il tuo vero essere, al di là dell’illusione.

Illumini la tua mente grazie alla luce che ti abbaglia, riconosci chi sei veramente in questo istante di pace eterna e ferma, che ti avvolge e avvolge tutto. Non sei quel turbine di pensieri, non sei uno sguardo incapace di vedere.

Sei una meraviglia di luce pura, sei un essere di amore infinito che può vivere nella serenità della mente e del cuore in ogni istante, imparando a guardare e guardarsi con amore e con quella luce che abbaglia tutto, che rende tutto più chiaro e vero, sciogliendo il velo dell’illusione.

Ora ti ritrovi di fronte al tuo corpo fisico e alla tua mente, ma non sono guidati dal caos, né da qualcosa di esterno, bensì dall‘interno, dalla tua anima, dalla tua vera natura.

Sei corpo e mente, ma sai che sei al di là della materia, connesso al tuo Sé, distante dall'”Io sono”, distante da ciò che accade al tuo corpo.

Vai oltre la superficie e fa emergere la tua vera natura.

Possiamo sentirsi veramente felici, immersi in una realtà eterna, non più limitata dai sensi e da ciò che è brutto o bello.

Sei al centro con la tua anima connessa con le altre anime e con l’energia dell’Universo infinito, sempre immerso in un movimento di eterna pace.

Respira in questa nuova consapevolezza… Come ti senti? Chiudi un attimo gli occhi e sentiti da dentro.

Chi sei realmente definisce chi sei e imparando ad uscire dall’illusione del falso ego, vivendo la realtà grossolana come una piccola parte di noi, risponderai a “Chi sono io?” con “Sono un essere di energia e pace”. Tutto il resto conta poco.

Adesso, conta 1, 2, 3… ed espira con un leggero soffio vitale che fuoriesce dalla bocca, per riattivare il tempo, il mondo attorno a te, che riprende a vivere, ma ora lo vedi per quello che è, ora ti vedi per quello che realmente sei: avvolto nella luce e nella pace, capace di vivere il tuo vero Io, capace di affrontare la vita con serenità d’animo, perché… Nella gioia o nel dolore, tu sei amore e luce.

È ora di prendere il timone della tua vita e vivere in pace.

Conclusione

In un mondo che spesso ci induce a identificarci con ruoli ed etichette, è fondamentale ricordare che siamo molto più di ciò che appare sulla superficie.

L’Ego, quando compreso nella sua completezza di corpo, mente e anima, ci connette alla nostra vera essenza.

Spingendoci oltre l’illusione delle etichette e dei pensieri superficiali, possiamo scoprire una luce interiore che abbraccia l’amore infinito e la pace.

Prendiamoci il tempo per esplorare la profondità del nostro essere e lasciamo che la nostra autentica essenza brilli nella sua pienezza. Soltanto allora potremo abbracciare la vita con gratitudine e armonia, sapendo di essere parte di un universo infinito in cui l’amore e la luce risplendono sempre.

Lettura consigliata

Ultimo aggiornamento 2024-03-05 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Questo sito è gratuito e senza pubblicità

Tutti i contenuti sul nostro sito sono al 100% gratuiti e senza banner pubblicitari.

È una scelta consapevole per offrirti una migliore esperienza di navigazione.

Contiamo sull’aiuto dei nostri lettori per continuare a mantenere attivo questo portale, producendo sempre più articoli e risorse sulla meditazione e la crescita personale.

Ecco come puoi sostenerci:

3 risposte

  1. è molto bello questo articolo, semplice e chiaro. E’ vero, il passo tra il dover essere in un certo modo per necessità e identificarsi in quel modo è breve. Ci si attribuisce un etichetta per essere qualcuno e spesso diventa veramente impegnativo vivere in quel modo

    1. Dobbiamo tenere gli occhi aperti, ma non quelli fisici, quelli dell’interiorità. Sei già sulla strada giusta Terry 🌼

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *