Meditare è: Vivere al proprio tempo

meditare tra i fiori

Ormai è un dato di fatto. Al giorno d’oggi siamo di fretta, corriamo su e giù, cercando di portare a termine le commissioni del giorno, con la costante sensazione di non avere mai il tempo necessario per svolgere tutto con calma, o almeno per riposarci a fine giornata.

Mi chiedo se tutto questo vada bene, se sia giusto, almeno per me. Alla fine si tratta solo di questo, chiedersi se ciò che viviamo vada bene per noi. Non in senso collettivo, semplicemente per noi stessi, singoli elementi di questo grande universo.

“Mi sento bene a vivere come sto facendo?”
“Quanto è piacevole essere me e vivere le mie giornate?”

C’è una domanda infallibile, con la quale non è possibile mentire a sé stessi:
“Sarei felice di far vivere la mia vita a qualcun altro per un giorno?”

La risposta potrebbe non essere facile da digerire, ma un passo alla volta riusciremo ad accettarla e a prenderne consapevolezza. Questo è il vero punto di partenza.

Come fanno i fiori

Immagina se fossimo tutti dei fiori.

Ognuno di un tipo e di un colore diverso. Tranquilli, allegri, spensierati e in pace, immersi nella natura. Felici di essere dove stiamo, non potendo muoverci e andare a spasso, non conoscendo altra possibile evoluzione, se non la nostra sulla quale siamo completamente centrati.

I fiori non si mettono fretta, i fiori non provano ansia e disagio dal confronto con il resto della natura circostante. I fiori non si chiedono se dall’altra parte del mondo ci sia una pianta simile a loro, più forte e più bella.

I fiori si conoscono e sanno quanto tempo sia necessario per la loro crescita. I fiori sanno che nelle condizioni sbagliate potrebbero non sbocciare, potrebbero volerci due o tre anni prima di fiorire come si deve.

Accettano quello che sono, il loro punto di partenza, e danno il massimo per farsi strada tra le piante più grandi, per raggiungere la superficie e brillare di colori in mezzo alla natura.

A volte pensiamo e rimuginiamo troppo senza trovare una soluzione, quando in realtà basterebbe guardare fuori dalla finestra o passare un po’ di tempo nella natura per comprendere il segreto della serenità.

Ognuno di noi è un fiore diverso, non sarà facile comprenderlo, scoprire sé stessi, ma sarà il viaggio del quale non ci pentiremo mai per tutta la vita. Una volta capito chi siamo, la serenità inonderà la nostra vita, e sarà un biglietto di sola andata.

Ognuno ha un cammino diverso

donna in un prato

Hai il compito di trovare il tuo spazio, la tua dimensione.

Inizia a vivere la tua vita e non quella degli altri, arrivando alla consapevolezza che tu hai il tuo ritmo e il tuo tempo.

Mangiando quando hai fame e non quando lo dicono gli orari, o ad esempio dormire.. perché andare a letto alle 23 quando senti che di notte sei pieno di idee e di creatività? Quello è il tuo momento, il tuo spazio, l’attimo in cui la tua vera natura emerge!
Ascoltati, ascolta il tuo corpo, osserva ogni dettaglio.

Quando finalmente capisci che stare nel tuo tempo ti rende felice, è una liberazione.

Immagina di vedere tutti i tuoi coetanei, amici, parenti, fare le cose in sequenza, tutte nello stesso ritmo, nello stesso momento, come se seguissero le istruzioni della vita: mi sposo, faccio dei figli, trovo il lavoro perfetto.. e ti senti in ritardo, tagliato fuori, ultimo in una gara senza fine.

Non stai sbagliando, non hai sbagliato proprio niente. Respira, riporta l’attenzione su te stesso, come un fiore concentrato sulla propria crescita personale. Il fiore più bello potrebbe fiorire per ultimo, in mezzo ad una serra piena di fiori già sbocciati.

Tu stai seguendo veramente il tuo tempo, quindi non ti devi sentire in ritardo, fuori strada, o pensare che non stai combinando nulla nella tua vita, bensì essere profondamente grado di sentire questa connessione con te stesso, perché essa ti sta aiutando a seguire la tua vera natura, un messaggio da dentro, una bussola interna.

Arriverà il giorno in cui sarà il momento di fiorire, e non sarai di fretta, non sarai in ritardo.

Come seguire la propria bussola

seguire il proprio tempo

Come i vari fiori hanno bisogno di terreni diversi per dare il meglio di sé, anche noi esseri umani non funzioniamo tutti allo stesso modo.

Potrei dire che la meditazione è la chiave del risveglio spirituale, ma non comporterebbe alcun aiuto concreto, lo so bene.

Quello che ho capito col tempo, a prescindere di come siamo fatti e di cosa ci fa stare bene, è che per comprendere noi stessi è importante imparare a passare del tempo da soli, senza l’uso dello smartphone, del computer o di qualsiasi cosa che ci possa dare l’illusione di essere altrove con la mente.

Per trovare sé stessi c’è la necessità di allineare la mente e il corpo nello stesso luogo. Essere capaci di restare un po’ di tempo senza fare nulla e vedere cosa accade, sentire cosa ci viene voglia di fare, capire cosa ci fa stare bene.

La noia è parte del processo creativo. La noia è quell’energia che ci spinge a fare qualcosa.

Come potremmo mai scoprire cosa ci fa stare bene, se non impariamo a stare da soli, se non impariamo ad aspettare che sia la voce dentro di noi a suggerirci qualcosa?

Non avere paura di rimanere indietro, dedicati tutto il tempo necessario, perché il tempo che ti dedicherai non sarà tempo sprecato, ma saranno i momenti dove imparerai davvero quali sono le tue idee, quali sono i tuoi sogni.

Imparerai a guardarti intorno e gioire dei successi delle altre persone, senza perdere la consapevolezza che la tua strada è ben diversa dalla loro e che non vi è nessuna gara.

Imparerai a ricordare che arriverà anche il tuo momento, in cui sarai pronto a fiorire, e che in quel momento non sarai di fretta, non sarai in ritardo.

David e Giulia
La Via Della Consapevolezza

Il libro della Via della Consapevolezza

Questo sito è gratuito e senza pubblicità

Tutti i contenuti sul nostro sito sono al 100% gratuiti e senza banner pubblicitari. È una scelta consapevole per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Contiamo sull'aiuto dei nostri lettori per continuare a mantenere attivo questo portale, producendo sempre più articoli e risorse sulla meditazione e la crescita personale. Ecco come puoi sostenerci:

Altri post di La Via Della Consapevolezza
Meditare è: Vivere in armonia con le stagioni
Armonia: che cosa significa? Armonia, una parola tanto profonda quanto leggera nel...
Continua a leggere
Unisciti alla Discussione

1 Commenta

Lascia un commento
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *