Tremore Neurogeno contro lo stress: Tecnica, esercizi e benefici

tremore neurogeno

Vi è mai capitato di avvertire una reazione muscolare improvvisa di fronte a una situazione di panico o ansia?

Quel tremolio totalmente incontrollabile che si manifesta spontaneamente si chiama tremore neurogeno e sia nel mondo umano che in quello animale sembra essere la risposta più naturale per ripristinare il benessere fisico e mentale in seguito a un forte stress.

Viene definita come un’esperienza somatica primordiale, presente in tutto il mondo e in tutte le specie animali, che ha origine nel processo naturale del sistema di memoria procedurale del cervello.

Tremore neurogeno, da dove viene?

donna pratica qi gong

L’origine del tremore neurogeno, sebbene possa essere facilmente circoscritta all’ambito psicologico umano, è in realtà di tipo fisiologico. In presenza di un forte stress o di un trauma, il corpo innesca una reazione biochimica spontanea che procura una contrazione muscolare involontaria. Lo spontaneo tremore che ne consegue è il modo naturale del corpo per poterla sciogliere.

Se il processo viene bruscamente interrotto prima del suo completamento, si ha il rischio di imbattersi nello sviluppo di problemi cronici o fastidi che avranno ripercussioni anche sulla sfera psicologica. Imparando dal nostro corpo e dalle sue difese naturali è possibile sfruttare a pieno questo speciale tremore per alleviare lo stress e rilassarsi in maniera molto profonda.

I benefici del tremore neurogeno

tremori

Fatte le dovute premesse è normale domandarsi come, in sostanza, il tremore neurogeno possa apportare benefici concreti nella vita di tutti i giorni.

Ripercorrendo il cammino naturale del nostro corpo che reagisce spontaneamente a un trauma o a una situazione di forte stress, possiamo non solo rilassarci in maniera profonda e completa, ma anche provare uno stato di benessere difficile da raggiungere con altre metodologie.

La tensione muscolare, erroneamente associata solo ed esclusivamente alla pratica di uno sport o di uno sforzo fisico, può dipendere da molti fattori. Alcuni esempi sono la posizione errata del corpo durante le ore di lavoro, un riposo notturno poco profondo, e così via.

Sommando tutti questi elementi si ottiene uno stato di stress perenne sia per il corpo, dolorante, che per la mente, impossibilitata a lasciarsi andare completamente al riposo.

La tecnica che fa del tremore neurogeno la propria colonna portante riesce, per questo motivo, ad aumentare la flessibilità del corpo (in particolare della colonna vertebrale), a intervenire sulle contratture, incluse quelle croniche, e ad amplificare lo stato generale di benessere.

Unita ai benefici dello yoga, sarà possibile ottenere un profondo stato di rilassamento con pochi, semplici esercizi da eseguire autonomamente ogni giorno.

Tremore neurogeno: esercizi da praticare autonomamente

Distendere il torace

Savasana

Per raggiungere uno stato di relax completo e provare il benessere intenso di una mente e un corpo più leggeri, distendere il torace è un ottimo esercizio. In questo caso si vanno a unire i benefici dello yoga a quelli del tremore neurogeno per poter raggiungere un rilassamento muscolare profondo.

  1. Stenditi a terra o sul tappetino a pancia in su. Tieni spalle, testa e glutei ben saldi sul pavimento, rilassa e distendi completamente le braccia.
  2. Puoi utilizzare un comunissimo asciugamano arrotolato da tenere sotto la schiena, all’altezza del torace.
  3. In questa posizione, respira molto lentamente e in maniera profonda, inspirando ed espirando per cinque secondi.
  4. Focalizzati sul rilassamento di tutto il corpo e sull’apertura del torace per almeno 5 minuti e ripeti l’operazione fin quando ogni singolo muscolo non sarà sciolto.

Distendere le gambe

Questo esercizio sarà molto apprezzato dagli appassionati di jogging, di mountain bike e per gli sportivi in generale. Capita molto spesso di notare un tremore generale disteso in tutto il corpo, soprattutto dopo una sessione di allenamento intenso.

  1. Distenditi sulla schiena e solleva le gambe più che puoi verso l’alto, cercando di non muovere la schiena. Puoi aiutarti piegando leggermente il collo e la testa in avanti.
  2. Tenendo le gambe così sollevate, appoggia le mani nell’interno coscia e spingi delicatamente verso il basso, mantenendo i piedi puntati verso la testa e facendo in modo che le piante siano rivolte verso l’alto.
  3. Restando in questa posizione per un paio di minuti, respirando profondamente e lentamente con gli occhi chiusi, sarà possibile provocare un tremore neurogeno e sciogliere le contratture muscolari sia del tronco che degli arti inferiori.

Distendere tutto il corpo

Lo stretching è molto importante e, unito alle tecniche del tremore neurogeno, può dare enormi benefici a tutto il corpo.

  1. Stenditi a terra o sul tappetino a pancia in su.
  2. Appoggia a terra le piante dei piedi e divarica leggermente le gambe.
  3. Solleva la schiena e cerca di tenerti in equilibrio in questo modo, mantenendo il collo e le spalle appoggiati a terra. Puoi afferrare, se riesci, le caviglie con le mani.
  4. Mantieni questa posizione per circa 30 secondi.
  5. Torna a stenderti a terra, punta i palmi delle mani sul tappetino e sollevati usando le braccia. Guarda verso l’alto.
  6. Anche in questa seconda fase, mantieni la posizione per circa 30 secondi. Se il tremore non si manifesta, puoi ripetere l’esercizio più volte.

Distendere la schiena

Majrasana

La schiena è forse la parte del nostro corpo che sopporta maggiori stress durante la vita di tutti i giorni. Riuscire a distenderla completamente può sembrare difficile, ma con questo esercizio puoi innescare il tremore neurogeno lungo la schiena per rilassarla totalmente.

  1. Appoggia le mani e le ginocchia a terra, assumendo la posizione yoga Majrasana.
  2. Inspirando, piega leggermente la schiena e guarda in basso, espirando guarda in alto o davanti a te inarcando la schiena a formare una U.
  3. Ripeti l’operazione più volte, aiutandoti con il respiro, per contrarre e distendere i muscoli.
  4. Concentrandoti su questo semplicissimo movimento per una trentina di secondi sarà possibile rilasciare ogni tensione presente nella schiena.

Distendere le mani

mano stringe pallina di gomma contro lo stress

Pc, smartphone, tablet, commissioni da sbrigare: tanti semplici movimenti che tutti noi compiamo senza rendercene conto, ma che possono causare fastidi e disturbi alle mani.

Grazie al tremore neurogeno è però possibile distendere completamente le mani per ottenere un beneficio illimitato e rilassante.

  1. Procurati un oggetto morbido, come una pallina di gomma anti stress.
  2. Dopo averla strizzata con tutta la tua forza per cinque secondi, rilascia e distendi completamente la mano aprendo tutte le dita.
  3. Ripeti lo stesso esercizio con l’altra mano.
  4. Puoi ripetere l’operazione per il numero di volte necessario al fine di far cessare i tremori di entrambe le mani.
  5. Esegui brevi sequenze di pulsazioni per un totale di almeno 10 ripetizioni.

Conclusione

Un meccanismo naturale e fisiologico come il tremore neurogeno può diventare un potente alleato contro lo stress cronico.

Imparando a padroneggiarlo tramite questi esercizi sarai in grado di innescarlo “a comando” per rilassare completamente corpo e mente.

Lettura consigliata

Questo sito è gratuito e senza pubblicità

Tutti i contenuti sul nostro sito sono al 100% gratuiti e senza banner pubblicitari. È una scelta consapevole per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Contiamo sull'aiuto dei nostri lettori per continuare a mantenere attivo questo portale, producendo sempre più articoli e risorse sulla meditazione e la crescita personale. Ecco come puoi sostenerci:

Scritto da
Altri post di Raul Baqueiro
Respirazione Diaframmatica: Cos’è, benefici e come praticarla
La respirazione diaframmatica è una tecnica di respirazione che aiuta a rinforzare...
Continua a leggere
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.