Feng Shui: Significato e Regole di Arredamento per la Casa

feng shui

Il Feng Shui è una pratica orientale antichissima il cui scopo è ristabilire l’armonia e il corretto flusso energetico nell’ambiente in cui viviamo.

Questa guida vuole fornirti alcuni consigli su come arredare e organizzare le stanze più importanti della tua casa secondo le regole del Feng Shui per sentirti più sereno, riposato e produttivo in tutto ciò che fai tra le mura domestiche.

Iniziamo per gradi, e scopriamo prima di tutto cos’è il Feng Shui e quali sono i suoi benefici.

Cos’è il Feng Shui

arredamento zen

Il Feng Shui (in ideogrammi cinesi 風水) è conosciuto in Occidente come “la filosofia dell’arredamento”, ma in realtà si occupa dell’armonia di un ambiente in generale, non limitata ad una casa o un ufficio (anche un giardino può essere progettato con il Feng Shui).

È una pratica finalizzata alla ricerca e all’ottenimento di un’armonia energetica che favorisca il benessere di tutti gli abitanti di una casa.

Per raggiungerla vengono applicate precise regole di arredamento e disposizione delle stanze mediante la combinazione di elementi fisici e colori: luci, piante, mobili, ma non solo. Tutti gli oggetti coi quali siamo abituati a condividere la nostra quotidianità possono essere riletti nell’ottica del Feng Shui.

Cosa significa Feng Shui?

significato feng shui

Letteralmente, le due parole in cinese indicano il vento (feng 風) e l’acqua (shui 水), due elementi naturali fondamentali per la vita. Il termine può essere grossolanamente tradotto come “la via del vento e dell’acqua”.

Alla base di questa pratica si impone un equilibrio di due forze naturalmente contrapposte, lo Yin e lo Yang, che dominano tutto l’universo.

L’energia Qi

prana

Questa concezione, che in Occidente potremmo definire eraclitea, è estremamente radicata nella filosofia orientale.

Ogni ambiente in cui viviamo, al chiuso o all’aperto che sia, è percorso da un flusso di energia elettromagnetica (in Cina è chiamata energia Chi o Qi) che nelle case può essere tanto favorita quanto bloccata in base alla disposizione dei mobili e al loro orientamento.

Lo scopo del Feng Shui è quello di favorire lo Shen Qi, ovvero la “buona energia”, per armonizzare il flusso del Qi.

Non si tratta quindi solamente di dare importanza al fattore estetico di una casa, ma di trarre ispirazione dagli insegnamenti dello Zen per far sì che gli oggetti e la loro collocazione favoriscano la nostra serenità ed i nostri obiettivi.

Yin e Yang

tao yin yang

Lo Yin, la parte femminile, rimanda a terra, luna, passività e colori piuttosto scuri. Se dovesse prevalere in un ambiente, finalizzato anche allo svolgimento del proprio lavoro, la stanza potrebbe finire per risultare piuttosto deprimente.

Lo Yang, dal canto suo, si rifà alla parte maschile, al sole, al caldo e ai colori vivi. Se in un ambiente prevale lo Yang, la stanza risulterà stimolante, ma, in ambito lavorativo, potrebbe essere troppo stressante.

I dettami del Feng Shui cercano di equilibrare queste forze opposte per rendere accogliente, energicamente bilanciato e ideale il proprio ambiente domestico.

Storia e origini del Feng Shui

giardino cinese
I principi del Feng Shui sono stati usati per secoli per creare ambienti interni ed esterni armoniosi.

Non si conoscono con certezza le esatte origini del Feng Shui. Tuttavia, ciò che è certo è che la sua storia abbraccia un periodo di almeno 3.000 anni.

Il Feng Shui è una geomanzia con una storia strettamente intrecciata con l’astrologia e la metafisica cinesi. Alcuni studiosi hanno anche affermato che i simboli del Feng  Shui possono essere trovati nel taoismo e nel buddismo, suggerendo che la sua storia è legata a quella di questi antichi sistemi di credenze.

Feng Shui e la bussola cinese

bussola cinese

Le scoperta delle forze magnetiche della Terra portò a una delle più grandi invenzioni della storia umana: la bussola magnetica, o 罗盘 (luópán), chiamata anche “bussola del Feng Shui”.

Sebbene inizialmente utilizzata come strumento di divinazione, la bussola magnetica cinese fu successivamente adottata per la navigazione dalla dinastia Song durante l’XI secolo.

Oggi, il tradizionale Luopan è ancora usato dai praticanti del Feng Shui per determinare la migliore posizione degli oggetti all’interno di una casa.

La tecnica del Feng Shui

tecnica feng shui

Il processo investigativo completo del Feng Shui, quello che viene applicato alla maggior parte delle costruzioni in Cina e in Giappone, si basa su complessi calcoli matematici a partire dalla posizione geografica di un immobile (calcolata con una bussola speciale) fino alla sua forma, al periodo in cui è stato costruito e al modo in cui si adatta all’ambiente circostante.

Non solo: viene preso in considerazione anche l’anno di nascita degli abitanti per calcolare il momento più propizio per il trasloco.

Ma anche se non hai applicato il Feng Shui dal momento in cui ti sei spostato nella tua abitazione, niente paura: si possono constatare i suoi evidenti benefici anche agendo su una casa già arredata e abitata da tempo. L’energia Qi non smette mai di fluire, e anche se ristagna da molti anni si è sempre in tempo a ristabilire il suo flusso originale.

I cinque elementi

5 elementi feng shui

Il Feng Shui divide il mondo in cinque elementi:

  • legno (creatività ed energia)
  • fuoco (passione e audacia)
  • terra (forza e stabilità)
  • metallo (ordine e disciplina)
  • acqua (concentrazione e calma)

Ogni elemento richiama uno stato d’animo diverso, creando uno spazio personalizzato che è benefico per la tua personalità e i tuoi obiettivi.

Tieni conto che ogni elemento agisce a favore o contro un altro, in un ciclo di nutrimento, indebolimento e distruzione (mostrati dal cerchio e dalle frecce nelle figura sopra).

  • Creazione: il ciclo comincia dal legno che brucia per produrre il fuoco, che diventa cenere per alimentare la terra, che ospita il metallo, che alimenta l’acqua attraverso i minerali che vanno poi a nutrire il legno.
  • Indebolimento: durante il ciclo di creazione ogni elemento si indebolisce per donare energia a quello successivo, finché il ciclo non è completato.
  • Distruzione: l’acqua spegne il fuoco, il fuoco fonde il metallo, il metallo taglia il legno, il legno distrugge la terra e la terra assorbe l’acqua.

All’interno delle nostre case dobbiamo ovviamente evitare il ciclo di distruzione, mitigando tra loro gli elementi per favorire il loro nutrimento. Da qui nasce un ulteriore ciclo, quello della mitigazione.

  • Mitigazione: l’acqua mitiga il conflitto tra metallo e legno, il legno quello tra acqua e fuoco, il fuoco tra legno e terra, la terra tra fuoco e metallo ed il metallo tra terra e acqua.

Orientamento della casa

guardiani animali feng shui

Per le nuove abitazioni, il Feng Shui richiede che si cerchi di trovare una posizione ottimale (definita Xuè) in cui i diversi tipi di energia si incontrano e armonizzano in maniera ideale per favorire una circolazione del Qi.

La costruzione deve venire eretta dove sorgono quelli che il Feng Shui definisce quattro guardiani celesti, rappresentati da quattro animali: tartaruga nera, drago verde, tigre bianca e fenice rossa. Questi animali, nella cultura tradizionale cinese, porterebbero protezione e prosperità agli abitanti del luogo, a patto che i loro spazi vengano rispettati come segue:

  • La tartaruga nera (che rappresenta il Nord e lo Yin) deve trovarsi alle spalle della casa e viene incarnata da una montagna o una collina che fornisce protezione all’edificio.
  • Il drago verde (che rappresenta l’Est e lo Yang) deve trovarsi in posizione rialzata rispetto alla tigre e in natura corrisponde alle colline dove il sole sorge.
  • La tigre bianca (che rappresenta l’Ovest e lo Yin) protegge l’abitazione ed è incarnata dalle colline leggermente più basse dove il sole tramonta.
  • La fenice rossa (che rappresenta il Sud e lo Yang) è portatrice di prosperità e viene onorata con uno spazio aperto e arioso di fronte alla casa, meglio ancora se attraversata da un corso d’acqua.

Mappa Bagua

bussola feng shui

La mappa bagua (八卦图 bāguàtú) è una mappa energetica a forma di ottagono composta da otto aree attorno a un centro. “Ba” in cinese significa otto e “gua” trigrammi.

Funge da griglia energetica che viene utilizzata per progettare planimetrie di qualsiasi tipo di spazio.

Per decorare una casa secondo i principi del Feng Shui, la mappa bagua viene posizionata sopra la pianta dell’edificio, con la parte inferiore della mappa (che corrisponde al Nord) allineata lungo lo stesso asse della porta d’ingresso o dell’ingresso principale. In questo modo, puoi vedere quali parti dell’edificio sono coperte da ciascuna area bagua.

Ogni area bagua ha attributi diversi ad essa associati e puoi “attivare” un’area inserendo il suo colore, elemento o forma specifici.

Ogni bagua ha anche un trigramma ad essa associato. Questi trigrammi sono antichi simboli cinesi che hanno avuto origine dallo Yi Ching (易经; Il libro dei cambiamenti). Ogni trigramma è rappresentato da 3 linee e la lunghezza delle linee determina anche se in una specifica area è dominante lo Yin o lo Yang.

Aree della mappa bagua

mappa bagua feng shui

Le mappe Bagua possono essere stratificate per coprire diversi piani, ma prima sarà necessario creare la stanza o l’area principale di una casa o di un edificio. Ogni area bagua è suddivisa come segue:

1. 離 Li

  • Direzione: Sud
  • Energia: Yang
  • Elemento: Fuoco
  • Area di vita: Fama e reputazione
  • Colori: Rosso
  • Simbolo del trigramma: ☲
  • Stanza: Salotto
  • Forma: Triangolare
  • Numero: 9

2. 坤 Kun

  • Direzione: Sud ovest
  • Energia: Yin
  • Elemento: Terra
  • Area di vita: Amore e partnership
  • Colori: Rosa
  • Simbolo del trigramma: ☷
  • Stanza: Camera da letto
  • Forma: Piatta, quadrata
  • Numero: 2

3. 兌 Duì

  • Direzione: Ovest
  • Energia: Yin
  • Elemento: Metallo
  • Area della vita: Bambini e creatività
  • Colori: Bianco
  • Simbolo del trigramma: ☱
  • Stanza: Giochi. hobby o svago
  • Forma: Rotonda, circolare
  • Numero: 7

4. 乾 Qián

  • Direzione: Nord ovest
  • Energia: Yang
  • Elemento: Metallo
  • Area di vita: Viaggi e rapporti sociali
  • Colore: Grigio
  • Simbolo del trigramma: ☰
  • Stanza: Soggiorno
  • Forma: Rotonda, circolare
  • Numero: 6

5. 坎 Kǎn

  • Direzione: Nord
  • Energia: Yin
  • Elemento: Acqua
  • Area di vita: Carriera e percorso di vita
  • Colori: Nero
  • Simbolo del trigramma: ☵
  • Stanza: Ingresso
  • Forma: Ondulata
  • Numero: 1

6. 艮 Gen

  • Direzione: Nord est
  • Energia: Yang
  • Elemento: Terra
  • Area di vita: Conoscenza e crescita personale
  • Colori: Blu scuro
  • Simbolo del trigramma: ☶
  • Stanza: Libreria, studio
  • Forma: Piatta, quadrata
  • Numero: 8

7. 震 Zhen

  • Direzione: Est
  • Energia: Yang
  • Elemento: Legno
  • Area di vita: Famiglia e salute
  • Colori: Verde, blu, verde acqua
  • Simbolo del trigramma: ☳
  • Stanza: Cucina
  • Forma: Colonnare, espansiva
  • Numero: 3

8. 巽 Xùn

  • Direzione: Sud Est
  • Energia: Yin
  • Elemento: Legno
  • Area della vita: Ricchezza e abbondanza
  • Colori: Viola
  • Simbolo del trigramma: ☴
  • Stanza: Ufficio, studio
  • Forma: Colonnare, espansiva
  • Numero: 4

Ogni stanza ha la propria finalità, per questo motivo il primo passo per mettere in pratica i principi del Feng Shui sarà liberare quell’ambiente da tutto ciò che non riguarda direttamente lo scopo per cui è stato creato.

Anche il centro della mappa è una sua energia: è chiamato Tai Chi, associato ai colori giallo e arancione, alla forma quadrata, al numero 5 e all’elemento terra.

Scopriamo ora quali sono alcune delle regole più importanti del Feng Shui per arredare la casa e per crearsi una stanza da meditazione.

Le regole del Feng Shui per la casa

1 . Ordine

casa in ordine

L’ordine in casa è l’elemento base del Feng Shui. Ora che conosci i suoi meccanismi, non ti sarà difficile capire il perché: oggetti superflui, disordine e caos alterano il flusso dell’energia Qi e di conseguenza portano a ristagni o blocchi energetici che si riflettono sugli abitanti della casa.

Uno spazio minimale, semplice e in ordine aiuta il naturale flusso dell’energia e fa sentire meglio chiunque metta piede nella casa.

2. Colori

schema colori feng shui

Nel Feng Shui, ogni direzione corrisponde ad un preciso colore. Di conseguenza, inserire quel determinato colore nel punto cardinale corrispondente porterà maggiore armonia all’intera stanza.

  • Blu: Nord, si riflette positivamente sulla carriera e il successo
  • Viola: Nord ovest, è il colore dell’amicizia, degli scambi e dei viaggi
  • Giallo: Ovest, stimola la creatività ed è perfetto per i bambini
  • Arancione: Sud ovest, protegge il matrimonio e le relazioni sociali
  • Rosso: Sud, evoca fama, successo e buona forma fisica
  • Marrone: Sud est, porta salute e ricchezza
  • Verde: Est, perfetto per lo studio, evoca conoscenza e illuminazione
  • Azzurro: Nord Est, colore della conoscenza e della famiglia

Nel nostro articolo sui colori per la stanza da meditazione abbiamo raccolto le proprietà di ogni colore per darti un quadro più completo.

3. Forme

forme feng shui

Nel Feng Shui anche le forme di stanze e oggetti hanno un potere energetico e portano ad incanalare o disperdere l’energia. Se pensiamo all’energia come ad un vero e proprio flusso simile a una corrente d’aria, possiamo notare come diverse forme influenzino la corrente del flusso.

In particolare:

  • Il rettangolo disperse
  • Il cerchio allontana
  • Il quadrato avvicina

Ogni forma può essere utilizzata per mitigare o aumentare le relazioni tra i diversi tipi di energia.

4 . Arredamento

arredamento feng shui

Nella scelta di mobili, oggetti e soprammobili è essenziale tenere conto dei loro materiali e ricondurli ai cinque elementi. Sono importanti ovviamente anche le forme, che come abbiamo visto nel paragrafo precedente influenzano il flusso energetico.

Quando arredi una stanza cerca di trovare la giusta armonia energetica tra gli oggetti e la stanza in cui sono collocati.

5. Luce

luce naturale

Per il Feng Shui la luce naturale è essenziale. Ampie finestre e lucernari favoriscono il flusso dell’energia, mentre la luce artificiale lo altera.

Assicurati di non posizionare un numero eccessivo di lampadine e fonti di luce artificiale nella stanza: la luce artificiale dovrebbe essere ben distribuita e non sovrastare mai quella naturale.

6. Ingresso

porta di ingresso

La porta di ingresso della casa non deve trovarsi di fronte a una scala, un bagno, uno specchio o un qualsiasi ostacolo, in quanto questo defletterebbe l’energia Qi che entra in casa e la farebbe subito uscire.

7. Specchi

specchio a muro

Nel Feng Shui gli specchi non sono ben visti: riflettono infatti l’energia e ne alterano il flusso, quindi andrebbero sistemati lontano dai luoghi in cui l’energia deve fluire liberamente.

Gli esempi più lampanti sono la camera da letto e l’ingresso: uno specchio non dovrebbe mai guardare il letto, in quanto impedirebbe alla nostra energia negativa di essere rilasciata durante il sonno. Allo stesso modo, uno specchio all’ingresso (come già visto sopra) defletterebbe l’energia fuori dalla casa.

8. Acqua e fontane

cos'è il feng shui

Nel Feng Shui le fontane sono uno strumento molto utilizzato: incarnano l’energia dell’acqua che porta abbondanza e ricchezza e carica qualsiasi stanza di energia positiva.

Le fontane andrebbero collocate in una stanza dove è necessario che l’energia venga nutrita con l’elemento acqua, mai dove l’acqua potrebbe distruggere l’equilibrio tra elementi (in particolare al sud, dove prevale il fuoco).

9. Piante

piante

Le piante portano vita in una casa e di conseguenza energia: rappresentano sia l’elemento terra (per la terra contenuta nei loro vasi) sia l’elemento legno. Idealmente (anche per la loro salute e crescita) andrebbero collocate a Sud o Sud est.

Sono anche ottime per “smorzare” l’energia dove la forma della casa o di un oggetto è poco armonica, ad esempio negli angoli o vicino agli spigoli.

10. Posizione di comando

feng shui letto

In un dato spazio, la posizione di comando è il punto più lontano dalla porta e non in linea diretta con essa (sostanzialmente posizionato diagonalmente opposto, ma sempre rivolto verso la porta).

Per allestire la postazione di comando nella tua casa o in qualsiasi altro spazio, il mobile più importante (come il letto o la scrivania) deve essere posizionato in diagonale e rivolto verso l’ingresso della stanza.

La posizione di comando è potente e simbolica. Ti mette nella posizione migliore per affrontare qualsiasi cosa possa “uscire dalla porta”. Questo perché puoi vedere la porta senza essere in linea diretta con essa, il che ti dà abbastanza tempo e spazio per prepararti mentalmente e fisicamente ad eventuali sfide che potrebbero arrivare.

Per fare un esempio pratico, quando dormiamo il nostro corpo emette energia Qi. Questo fa parte di un processo di purificazione, ed è quindi importante che l’ambiente circostante ci restituisca la stessa energia riflessa.

In virtù di questo principio, il Feng Shui per la camera da letto prevede che il letto sia in posizione di comando, quindi sistemato il più lontano possibile dalla porta d’ingresso: idealmente, quando apriamo la porta della stanza non dovremmo mai essere in grado di vedere il letto senza entrare nella stanza e voltarci di 90 gradi.

Arredare una stanza secondo il Feng Shui

Camera da letto

camera da letto

Prendendo ciò che abbiamo appreso sulle regole del Feng Shui citate sopra, puoi vedere come una stanza può essere decorata per ottimizzarne l’energia.

Ad esempio, quando si utilizza una mappa bagua su una planimetria, una camera da letto potrebbe rientrare nell’area est (震 Zhèn).

Poiché l’area Zhen è associata all’elemento legno e ai colori blu e verde, la stanza può avere una parete o numerosi oggetti che contengono una varietà di colori verde e blu. Nella stanza possono essere collocati anche un piccolo albero (come un bonsai o una pianta di bambù) o altri elementi legnosi (come una scultura in legno o un letto con una struttura in legno).

Dovrai anche togliere tutti quegli oggetti non relazionati al riposo e al sonno, cercando di mettere ordine in ogni angolo della stanza e in ogni suo spazio – anche sotto al letto stesso.

Se le pareti sono chiare (Yang) è opportuno procedere ad inserire degli oggetti piuttosto scuri (Yin) da introdurre in modo da far sì che le luci prevalenti siano quelle naturali.

Introduci anche candele naturali, piante di qualunque tipo, bastoncini del tuo incenso preferito per favorire il rilassamento ed entrare nello stato più profondo di meditazione (qui trovi i nostri suggerimenti sugli incensi e le fragranze migliori). Anche pietre e sassi sono ottimi elementi per bilanciare l’energia.

Il letto sarà posizionato in posizione di comando, ovvero diagonalmente opposto (ma rivolto) alla porta della camera da letto. Uno dei modi più semplici per cambiare il Feng Shui in una stanza è aggiungere o spostare uno dei cinque elementi associati alla posizione della stanza.

Vediamo ora più nel dettaglio le varie energie associate alla posizione del letto stesso rispetto al centro della casa.

Posizione del letto

feng shui camera da letto

Ora dobbiamo stabilire in quale posizione si trovano la nostra camera da letto ed il letto stesso, in relazione al resto della casa: per farlo basta utilizzare una semplice bussola.

Collocati nel centro esatto della casa e orientati verso il nord della bussola per stabilire qual è il punto cardinale in cui è collocata la camera da letto rispetto al centro dell’immobile. Per il letto si considera la posizione della testa, ovvero il punto cardinale in cui si trova il cuscino.

A Nord rispetto al centro della casa

Dormire in una stanza che si trova a nord rispetto al centro della casa, oppure con il letto rivolto verso nord, è l’ideale per fare sonni tranquilli.

L’energia del nord porta infatti calma e serenità nelle vostre vite, rendendo più pacata l’energia Qi e favorendone il lato spirituale (ciò la rende una stanza ideale per meditare). Tuttavia, proprio a causa della natura estremamente tranquilla di questa posizione, non è consigliato dormire a nord ai giovani o a chi conduce una vita movimentata, in quanto potrebbe causare isolamento.

A Nord Est rispetto al centro della casa

Il Nord Est è una tra le direzioni più energetiche e stimolanti, che favorisce competitività e astuzia. In alcuni periodi può essere molto favorevole, ma a lungo termine potrebbe disturbare il sonno e provocare incubi, proprio per la carica energetica troppo stimolante per un riposo completo.

A Est rispetto al centro della casa

Dormire guardando verso Est è perfetto per chi desidera sviluppare una carriera o un’attività lavorativa, soprattutto per i giovani. Aiuta ad essere più attivi ed ambiziosi, aumentando il desiderio e la determinazione a realizzare i proprio sogni e raggiungere i nostri obiettivi.

A Sud Est rispetto al centro della casa

L’energia del Sud Est ha caratteristiche molto simili a quella dell’Est: potrete notare sviluppi interessanti nella vostra vita lavorativa, anche se in misura minore rispetto a quella del letto rivolto a Est. Il successo risulterà più progressivo ed armonico.

A Sud rispetto al centro della casa

L’energia Qi del Sud è ideale per stimolare passione, intelligenza e fama. Tuttavia proprio queste caratteristiche la rendono inadatta al sonno e al riposo: il sud rappresenta il mezzogiorno, mentre normalmente si dorme di notte. Il rischio è ritrovarsi svegli nel cuore della notte a pensare.

A Sud Ovest rispetto al centro ella casa

Questo tipo di energia può renderci eccessivamente cauti, provocando rallentamenti nel perseguimento dei nostri obiettivi. Si tratta di una posizione inadatta al sonno.

A Ovest rispetto al centro della casa

L’Ovest è la direzione del piacere e del romanticismo. Dormire rivolti verso ovest è ideale per le coppie ed è in grado di portare una grande senso di soddisfazione nelle nostre vite.

A Nord Ovest rispetto al centro della casa

Il Nord Ovest è la posizione dei leader: favorisce infatti l’aumento delle responsabilità, ma anche delle capacità organizzative per affrontarle. Per chi ha figli o posizioni di prestigio in ambito lavorativo è senza dubbio la posizione più consigliata, aiutando a gestire nel migliore dei modi le incombenze che i tanti impegni portano nelle nostre vite.

Spesso il letto si colloca dove interagiscono diversi tipi di energia: ad esempio, se il tuo letto si trova nella parte ovest della casa ma guarda a sud-est riceverà gli effetti delle due energie Qi (Ovest e Sud Est) combinate. Potresti provare diverse posizioni e combinazioni per capire qual è la più adatta alla tua situazione attuale.

Stanza da meditazione

arredo zenQuando si pratica la meditazione, è consigliabile ritagliarsi uno spazio della propria casa dove dedicarsi esclusivamente a questa finalità. A tal proposito, oltre a portare il Feng Shui nella camera da letto, può essere un’ottima idea quella di arredare la stanza da meditazione seguendo gli stessi precetti.

Avere un santuario personale, dove dedicarti alla preghiera, alla contemplazione, allo yoga o allo studio dei materiali di maggior ispirazione per il proprio percorso di benessere è una soluzione ottimale per poter staccare completamente dalla quotidianità e regalarsi momenti unici in compagnia della propria anima.

Non importa avere uno spazio immenso: va benissimo anche una piccola stanza, un ripostiglio, un angolo di una stanza più ampia: qualsiasi ambiente ti faccia sentire totalmente in pace con te stesso è adatto allo scopo.
L’importante è poterti sentire al sicuro e rilassare completamente.

Elementi d’arredo e decorazione

Utilizza le stesse regole della camera da letto per decidere qual è il punto cardinale più adatto ad adibire una stanza per meditare.

Per arredare con il Feng Shui questa porzione di casa, per prima cosa occorrerà procedere con l’eliminazione di tutto ciò che è superfluo, in modo da avere uno spazio pulito.

Per migliorare l’apporto energetico dell’area, potrebbe essere un’ottima idea quella di includere immagini che siano particolarmente ispiratrici: foto di famiglia, quadri, guide spirituali e poster motivazionali.

Procedi quindi con la creazione di uno spazio per poterti sedere (ti consiglio l’acquisto di un cuscino apposito per la meditazione), dove poter meditare e poter leggere, possibilmente al centro della stanza e tenendo la testa rivolta verso il punto cardinale che può stimolare maggiormente la concentrazione – personalmente consiglio sempre l’Est.

Introduci l’elemento acqua, che si concilia con un accrescimento dell’energia Qi associata alla realizzazione personale. L’acqua dev’essere sempre fresca e pulita e mai sporca e stagnante, o provocherebbe l’effetto opposto.

Per bilanciare la sua energia utilizza candele e incensi posti a Nord Est che rimandano all’elemento fuoco e attivano l’energia ad esso associata, portando calore e luce a tutto lo spazio circostante.

Conclusione

Il Feng Shui è un’ottima pratica alla quale rifarsi per incanalare le giuste energie, avvalendosi del rapporto complementare delle energie opposte.

Oltre a seguire dei criteri estetici interessanti e a fornire un ambiente accogliente anche dal punto di vista dello stile, il Feng Shui è una pratica che porta un equilibrio impareggiabile all’interno dello spazio più sacro e personale che ci sia. La nostra casa.

Letture consigliate

Questo sito è gratuito e senza pubblicità

Tutti i contenuti sul nostro sito sono al 100% gratuiti e senza banner pubblicitari. È una scelta consapevole per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Contiamo sull'aiuto dei nostri lettori per continuare a mantenere attivo questo portale, producendo sempre più articoli e risorse sulla meditazione e la crescita personale. Ecco come puoi sostenerci:

Scritto da
Altri post di Serena Poli
Posizione del loto (Padmasana): tutto quello che devi sapere
Oggi scopriremo tutti i segreti e benefici della posizione del loto, il...
Continua a leggere
Unisciti alla Discussione

3 Commenti

  1. says: Natali

    Ciao, bellissimo articolo, non ho capito se ogni stanza ha il suo punto cardinale per esempio se il nostro bagno è a est dal centro dell’abitazione o se dentro ad ogni stanza bisogna arredare ogni muro rispetto ad ogni punto cardinale. Spero di essermi spiegata 🙂 grazie

    1. Ciao Natali, la tua domanda è chiarissima e molto valida!
      Di norma nel feng shui si fa riferimento ai punti cardinali relativi alla casa (ovvero, posizionandosi al centro della casa, si valutano le stanze in base alla loro posizione).
      Ovviamente nulla ti vieta di applicare lo stesso principio anche all’interno delle stanze stesse, quindi posizionare determinati elementi rispetto a dove si trovano nella stanza, ma in linea di massima il centro della casa resta il riferimento principale.

Lascia un commento
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.