I 7 Chakra: caratteristiche, schede ed esercizi 5/5 (7)

I 7 Chakra

In questo articolo ti parlerò dei sette Chakra. Imparerai che la mente è tutto, e che quello che vediamo non sempre è tutto ciò che esiste. Comprendere la natura dei Chakra è fondamentale per capire a fondo come si medita e per trarre il meglio dall’energia che risiede dentro di noi.

Cosa sono i 7 chakra

donna chakraChakra è una parola che viene dal sanscrito, antica lingua parlata dalle popolazioni indiane dell’Asia e utilizzata anche per redigere i testi più datati della loro letteratura, i Veda. Chakra significa ruota, circolo, e disco solare, ed è un attributo del dio hindú Vishnu.

Secondo lo yoga, nell’essere umano esistono 74 punti vitali (i chakra, per l’appunto) situati tra il corpo etereo e l’involucro carnale, la cui attivazione permette di acquisire certe capacità fisiche, raggiungere la felicità e finalmente arrivare a risvegliare la coscienza. I Chakra sarebbero quindi uniti ai differenti aspetti dell’uomo (mentale, emozionale, etereo…) attraverso una serie di canali denominati Nadis, delle autostrade energetiche.

Ma dentro di questo insieme esistono i 7 chakra basici o principali che si distribuiscono dalla parte più bassa della colonna vertebrale, dove si trova il kundalinî (energia aggrovigliata a forma di serpente, che si deve risvegliare) fino alla parte più alta della testa (dove se è sviluppata, comparirebbe quello che chiamiamo halo). L’energia scorrerebbe attraverso questi canali con movimenti ascendenti e discendenti, mentre formerebbe una specie di spirale, girando come una ruota. Di questi sette chakra l’inferiore e il superiore sono semplici, mentre i rimanenti cinque sono composti da una parte anteriore e il suo corrispondente posteriore.

A cosa servono i chakra

E adesso che sai cosa sono i 7 chakra ti starai chiedendo a cosa servono: ufficialmente la funzione principale dei chakra è assorbire l’energia universale, metabolizzarla e alimentare i differenti aspetti dell’essere umano per irradiare finalmente energia verso l’esterno. Più semplicemente, possiamo dire che i chakra sono centri energetici da cui dipendono diverse funzioni, non solo del corpo ma anche della psiche.
Qui di seguito ti descriverò ognuno dei chakra con alcuni dei loro significati e caratteristiche più utilizzate, così come alcune malattie e malesseri psicologici che potrebbero essere causati dal cattivo sviluppo di ogni chakra.

7 chakra significato

1) Il chakra della radice o Muladhara

Mooladhara

Il chakra della radice si trova nel perineo e controlla diverse parti del corpo come il naso, il senso dell’olfatto, il sistema linfatico, il sistema osseo, la prostata e le estremità inferiori. Gli si associa solitamente il colore rosso.
Le principali conseguenze del cattivo funzionamento del chakra radice sono la timidezza, i sensi di colpa, il disagio, la paura ad affrontare la vita, la sfiducia, la distrazione, una grande dipendenza dai beni materiali, etc.
Puoi aprire questo chakra camminando (ad esempio sperimentando la meditazione camminata), facendo esercizi aerobici, flettendo il tronco fino a toccare le punte dei piedi stando seduti, facendo esercizi di ballo o danza, saltando sul posto, facendo esercizi che potenzino la fiducia in te stesso, praticando yoga, etc.

Scheda di Muladhara

Posizione: Nel perineo tra l’ano e i genitali, alla base della colonna vertebrale
Funzione: Stabilità, sicurezza, fiducia in sé stessi
Colore: Rosso
Elemento: Terra
Senso: Olfatto
Cristalli e pietre: Rubino, corallo rosso, granato, diaspro, onice nero, ossidania
Mantra: Lam
Nota: Do
Animale: Bue, toro, elefante (associati alla terra)

Scopri di più sul primo chakra >

2) Il chakra splenico o Svadhisthana

Swadhisthana secondo chakra
Il chakra splenico o arancione si trova nel centro dell’addome ed è relazionato con gli organi sessuali, il sistema riproduttore e il plesso lombare.
Le conseguenze del cattivo funzionamento del chakra splenico sono le repressioni sessuali, la paura al godimento, il disprezzo del sesso e blocchi energetici che limitano l’espressione della propria personalità.
Per attivare questo chakra puoi dedicarti ad alcuni esercizi come il nuoto, concederti lunghi bagni, docce, un po’ di relax in una vasca jacuzzi, o ancora con balli o danze che coinvolgano movimenti e rotazioni del bacino, strettamente legati alle relazioni sessuali.

Scheda di Svadhisthana

Posizione: Parte inferiore dell'addome
Funzione: Sessualità, emozioni, creatività
Colore: Arancione
Elemento: Acqua
Senso: Tatto e gusto
Cristalli e pietre: Ambra, citrino, topazio, opale
Mantra: Vam
Nota: Re
Animali: Coccodrillo, serpente, pesce, rettili

Scopri di più sul secondo chakra >

3) Il chakra del plesso solare o Manipura

manipura

Il chakra del plesso solare si trova, come dice il suo nome, nel plesso solare (ovvero l’area addominale subito sotto il diaframma), è associato al colore giallo e coinvolge diverse parti del tuo corpo come la pelle, il sistema muscolare, lo stomaco, il fegato, l’intestino crasso e ghiandole e organi a livello del plesso solare. Si associa anche agli occhi, alla vista e ai muscoli del viso.
Se il tuo chakra del plesso solare funziona male potresti avere problemi come eccesso di peso nell’addome, malattie dell’apparato digestivo, acidità, ulcere, dipendenza da stimolanti, fatica cronica, egoismo, insoddisfazione personale, senso di inferiorità, senso di colpa, dipendenza dal potere, egocentrismo, etc.
Puoi aprire questo chakra correndo, scaricando la tensione, cambiando abitudini noiose, rompendo la routine e facendo esercizi ad arco, ad esempio i 5 tibetani.

Scheda di Manipura

Posizione: Plesso solare
Funzione: Espansività, consapevolezza della vita, azione, volontà e piacere
Colore: Giallo
Elemento: Fuoco
Senso: Olfatto
Cristalli e pietre: Tutte le pietre gialle, in particolare la Calcite, il Citrino e il Topazio
Mantra: Ram
Nota: Mi
Animali: Ariete, simbolo del fuoco

Scopri di più sul terzo chakra >

4) Il chakra del cuore o Anahata

anahata

Il chakra del cuore si trova al centro del tuo petto controllando il cuore, il sistema circolatorio, polmoni, plesso cardiaco e tutta la zona del petto. Gli si associa il colore verde.
Le conseguenze del cattivo funzionamento del chakra del cuore sono l’incapacità di amare, le malattie respiratorie e cardiache, l’egoismo, la disconnessione e l’isolamento.
Per aprire questo chakra devi fare esercizi di respirazione completa che comportino ampie aperture pettorali, aiutare la gente tutti i giorni e mettere da parte l’odio.

Scheda di Anahata

Posizione: Al centro del petto
Funzione: Amore, umiltà, compassione, generosità, apertura al prossimo
Colore: Verde
Elemento: Aria
Senso: Tatto
Cristalli e pietre: Tutte le pietre verdi, in particolare Tormalina e Avventurina
Mantra: Yam
Nota: Fa
Animale: Antilope

Scopri di più sul quarto chakra >

5) Il chakra della gola o Vishuddha

Vishuddha

Il chakra della gola si trova alla base della gola controllando collo, gola, mani e braccia. Si associa con il plesso bronchiale o cervicale e corrisponde al colore azzurro.
Un cattivo funzionamento di questo chakra può dare luogo a problemi di voce, gola, corde vocali, comunicazione, malfunzionamento della ghiandola tiroide e necessità di parlare molto, o al contrario paura di parlare per evitare problemi.
Come attivare il chakra della gola? Con rotazioni e movimenti del collo, gridando tutto quello che senti in un posto tranquillo, facendo esercizi di vocalizzazione, facendo esercizi di canto, pronunciando mantra in maniera ripetitiva e sistematica, etc.

Scheda di Vishuddha

Posizione: Al livello della gola, all'incrocio delle ossa della clavicola
Funzione: Comunicazione, apertura al prossimo, ascolto
Colore: Azzurro
Elemento: Etere
Senso: Udito
Cristalli e pietre: Tutte le pietre azzurre, in particolare il Calcedonio e la Sodalite
Mantra: Ham
Nota: Sol
Animale: Elefante

Scopri di più sul quinto chakra >

6) Il chakra del terzo occhio o Ajna

sesto chakra
Questo chakra viola dal nome mistico si trova al centro della fronte e si associa alle tempie, al plesso carotideo e ovviamente alla fronte.
Il cattivo funzionamento di questo chakra potrebbe causarti allucinazioni, problemi psicologici, problemi alla vista, frequenti emicranie e stati di confusione mentale.
Per attivare il chakra del terzo occhio puoi fare meditazioni guidate, visualizzare forme geometriche semplici, massaggiare le tempie e il contorno occhi in maniera circolare, massaggiare gli occhi con le palpebre chiuse usando la punta delle dita, etc.

Scheda di Ajna

Posizione: Al centro della fronte, tra le sopracciglia
Funzione: Intuizione, immaginazione, lungimiranza
Colore: Viola o indaco
Elemento: Luce
Senso: Sesto senso
Cristalli e pietre: Ametista, fluorite, labradorite, lapislazzuli, moldavite, opale, sodalite, zaffiro, zircone
Mantra: Aum
Nota: La
Animale: La simbologia non prevede un animale rappresentativo per questo chakra

Scopri di più sul sesto chakra >

7) Il chakra della corona o Sahasrara

chakra corona

Il chakra della corona si trova in cima alla tua testa, proprio come una corona, e controlla la parte superiore della testa, il sistema nervoso e il cervello. Viene associato al colore viola.
I problemi con questo chakra possono causare la necessità di dominare e manipolare gli altri per ottenere quello che vuoi, il fatto di voler avere sempre ragione, la prepotenza, la rigidità nella forma di pensare, un alto ego, valori materialisti, la difficoltà nel concentrarsi, la difficoltà di pensare autonomamente.

Puoi attivare il chakra della corona con esercizi di meditazione e orazione, puoi anche tentare di mantenere la mente libera da pensieri per almeno 20 minuti con l’aiuto di un mantra e in posizione seduta con la schiena eretta.

Scheda di Sahasrara

Posizione: Alla sommità del capo
Funzione: Consapevolezza universale o consapevolezza pura
Colore: Viola e bianco
Elemento: Metallo
Senso: Empatia
Cristalli e pietre: Quarzo ialino, ametista, diamante
Mantra: Om
Nota: Si
Animale: Nessuno

Scopri di più sul settimo chakra >

Ora che hai appreso a cosa servono i 7 chakra e quali sono le loro funzioni, fai caso ai segnali che il tuo corpo ti invia. Spesso, un dolore o malessere in un determinato punto del corpo è associato al chakra che lo governa e può essere risolto applicando i consigli che ti abbiamo dato in questa guida.

Conoscere i chakra è estremamente utile per preservare la tua salute fisica e spirituale, e anche per comprendere meglio il tuo corpo e le energie ad esso legate.

Lettura consigliata

Chakra: Le sette porte dell'energia (Next Age Vol. 2)
  • Fabio Nocentini
  • Giunti Demetra
  • Formato Kindle
  • Italiano

Scritto da
Altri post di Kira Vanini

I Mantra: cosa sono, come si usano, perché sono importanti

Il mantra (मन्त्र) è uno degli ausili più comunemente adottati nella meditazione, e anche...
Continua a leggere

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *